Bagno senza finestra: scegliere le superfici e l’illuminazione

di Anna Maria 1

Succede spesso che nella ristrutturazione di un appartamento sia necessario ricavare un bagno in un ambiente piccolo e che non ha finestre. L’idea di un bagno senza finestra può sembrare un po’ azzardata, specie perchè si tratta di una stanza che oltre ad avere normalmente bisogno di luce, ha anche bisogno di essere arieggiata spesso perchè tende ad essere molto umida. Però con qualche piccolo accorgimento e delle scelte oculate di arredamento è possibile avere un bagno senza finestra accogliente e pratico!

La prima cosa da fare è progettare un sistema di aerazione che permetta un ricambio dell’aria proporzionato alla cubatura dell’ambiente bagno. Esistono aspiratori di due tipi: elicoidale o centrifugo. L’aspiratore elicoidale serve a fare uscire l’aria viziata attraverso un’apertura nel muro. Quello centrifugo invece, convoglia l’aria in una canna di esalazione e sia applica ad un foro, aperto sulla canna stessa. In genere l’aspiratore elicoidale è più efficace di quello centrifugo dato che è collegato direttamente con l’esterno, quindi il ricambio dell’aria è immediato.

Un bagno cieco, non avendo la finestra, ha anche un problema con l’illuminazione. Per questo motivo è necessario prestare attenzione all’arredamento delle superfici. In generale è meglio scegliere colori chiari o colori pastello sia per le superfici sia per i pavimenti. Se però l’idea di un colore unico non vi attrae molto giocate con le texture: in commercio esistono piastrelle di ceramica che hanno trame originali, che imitano la carta da parati, la stoffa, perfino il legno o il mosaico. Per il pavimento scegliete un colore che sia molto simile a quello delle pareti perchè eliminando la netta distinzione tra il muro e il pavimento avrete la sensazione che lo spazio sia più grande.

Se avete progettato di installare un box doccia, sceglietene uno in cristallo, perchè riflette meglio la luce e non crea il fastidioso effetto di chiusura dello spazio. Con gli specchi inoltre, potete ottenere l’effetto ottico della moltiplicazione dello spazio.

Infine riguardo all’illuminazione, optate per luci dalle tonalità il più tenue possibile, che somiglino alla luce naturale. Evitate dunque le luci troppo gialle.

Photo Credit| Ceramica Flaminia

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>