Tendenze: il bagno ideale in sei mosse!

di Anna Maria 3

Sei alla tua prima esperienza di arredo bagno? Se fino a qualche tempo bisognava solo scegliere il colore delle piastrelle e lo stile (classico o moderno) dei sanitari, oggi l’offerta di forme e materiali è tale da rendere la scelta molto più complessa e articolata. E non si tratta soltanto di badare alle questioni logistiche, come il posizionamento del vaso e del bidet o la scelta tra doccia e vasca, ma soprattutto di sfruttare in modo ottimale lo spazio a disposizione. Il nuovo trend infatti è chiaro: il nuovo bagno deve puntare al massimo e aspirare a somigliare ad una vera e propria zona relax e perchè no, ad una spa dove ristorarsi dopo una giornata di lavoro.

Il lavabo, che è diventato un vero e proprio pezzo d’arredo, non deve essere per forza coordinato con gli altri sanitari. Accanto alle classiche tipologie (a colonna, semicolonna o sospeso) si sono aggiunte le consolle, anche attrezzate con cassetti e porta asciugamani che riescono ad accogliere bacini molto più lunghi anche se meno profondi, da incassare o da appoggiare come un catino.

Per vaso e bidet si preferisce in genere la tipologia sospesa rispetto a quella a colonna, anche perchè è più leggera e facile da pulire. L’unico problema è che per installarla occore un muro spesso almeno 11-12 centimetri dove far passare le tubature e gli scarichi. Se non è così, dovrete rafforzare la parete, quindi è meglio verificare prima dell’acquisto.

E adesso sei piccoli suggerimenti per un bagno ideale:

1. Riempi la vasca. Un tempo era lunga e stretta, soffocata dalle piastrelle. Ora somiglia più ad una scultura vestita di materiali ricercati e acquista dimensioni importanti per un relax a tutto tondo. Se avete spazio, concedetevi questo meraviglioso lusso.

2. Il piatto doccia. L’ideale è progettarlo a filo, cioè senza nessun dislivello con il pavimento e di taglia bella grande. Intorno, sono perfette le trasparenti e leggere pareti di cristallo.

3. Scegli il materiale. Non esiste solo la ceramica tra i materiali a disposizione per il bagno. Oggi il mercato offre il Cristalplant o il Corian, un mix di resine e materie prime naturali che sono piacevolissimi al tatto, molto resistenti e perfino facili da pulire.

4. Una cascata di rubinetti. Perchè accontentarsi del solito rubinetto? Le “cascate” sono bellissime soprattutto per la doccia. Per lavabo e bidet invece, scegli i miscelatori a risparmio idrico che ti permetteranno di risparmiare fino al 50 per cento di acqua.

5. Via il radiatore. Il vecchio calorifero non va più di moda. Hand Design ad esempio, ha progettato un fantastico radiatore di design che non aspetta altro che di scolpire (e scaldare) il tuo bagno.

6. Canta sotto la doccia. Per la toelette quotidiana cerca uno specchio dotato di lettore mp3. In questo modo ti garantirai un autentico momento di relax. Alcuni specchi sono anche dotati di barometro e radio. Per non parlare delle vasche da bagno più lussuose che contengono addirittura una tv. Che cosa si può desiderare di più?

Photo Credit| Archiexpo

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>