Mobili economici: come risparmiare

di Gianni Puglisi Commenta

Purtroppo non tutti possono permettersi di spendere enormi somme di denaro per acquistare i mobili dei marchi più prestigiosi o per arredare con soluzioni artigianali gli ambienti  della propria dimora.  Bisogna però sapere che è possibile contenere i costi senza rinunciare a rendere molto belli e di buon gusto i nostri spazi.

Una possibilità che non si deve escludere è quella di riciclare i mobili che giacciono in soffitta, nel garage o in altri posti in cui li abbiamo dimenticati da molti anni, considerando il fatto che potremmo sottovalutare il loro stato di conservazione. Con l’uso della pazienza e della fantasia è possibile rinnovare questi mobili dai colori spenti con una nuova verniciatura.

Altri trattamenti poi possono essere in grado di recuperare un mobile in disuso, basta solo individuare i difetti e quindi correggerli. È molto facile ridare vita a vari tipi di mobili come per esempio librerie, cassettoni, bauli, mobili a sportello, ecc.

Inoltre, arredamento a parte, ricordiamo che porte e finestre spesso da sole bastano a caratterizzare un ambiente, infatti un elemento importante che entra sempre in gioco nell’arredamento è senza dubbio la luce.

Continuando a parlare di risparmio, teniamo conto che negli ultimi anni sono sempre più diffusi i negozi che ripropongono a prezzi praticamente stracciati mobili usati pronti all’uso.

Per evitare di svuotare il portafoglio è sufficiente dedicare una cifra cospicua all’acquisto di un solo elemento di arredo di distinta qualità che doni carattere all’ambiente, associandogli poi mobili di qualità minore, più economici, ma di buona funzionalità. Per fare un esempio, se per la sala da pranzo decidete di spendere molto per l’acquisto di un buon tavolo, potete accostargli delle sedie e una credenza più modesti.

Pian piano col tempo, quando avrete la possibilità di spendere qualcosa in più, potrete poi sostituire i mobili economici, e quindi più esposti all’erosione del tempo, con mobili di maggiore qualità.

Un’ultima soluzione che vi proponiamo ma che sicuramente conoscete già, è quella dei mobili che prevedono il montaggio da parte dell’acquirente. Il colosso tra le aziende che hanno adottato questa filosofia è senza dubbio Ikea, che propone soluzioni eleganti con prezzi contenuti. È vero che risulta difficile montare un letto, un armadio, una cucina o una libreria, ma dovrete fare questo piccolo sforzo se volete risparmiare senza rinunciare a mobili di alta qualità e di ottimo design.

Photo Credit: Advait Supnekar e Ikea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>