Arredare con i mobili salvaspazio

di Antonio Morreale 2

Tutti sappiamo che in un appartamento lo spazio a nostra disposizione non è mai abbastanza, per questo motivo è importante sfruttarlo nel miglior modo possibile. Ma come comportarsi? Utilizzare meno mobili? Sacrificare la nostra area relax? Al giorno d’oggi non dobbiamo più porci questi problemi ma affidarci semplicemente alle soluzioni mobiliari di nuova generazione progettate da designer che si dedicano allo space saving o più semplicemente ai mobili salva spazio.

Le soluzioni proposte sono essenzialmente due: mobili con dimensioni leggermente minori a quelli tradizionali oppure mobili che possono essere utilizzati per più di uno scopo, oppure entrambe! Ma sicuramente la seconda è quella che attrae di più. In pochi secondi un letto si trasforma in una scrivania multiuso, una poltrona diventa un sofà lunghissimo e una cucina letteralmente “mette le ali” con una tavolata da sfilare su cui appoggiare i piatti appena cucinati.

Questi mobili sono singolari e presentano diverse caratteristiche: sono dotati di ruote (in modo tale da essere spostati), sono modulari e cioè dotati di parti che possono essere attaccate o staccate come se fosse un puzzle a seconda dell’esigenza, sono contenitori e cioè oltre alla funzione principale svolgono quella di contenitore, cercano di utilizzare lo spazio in altezza come nel caso dei letti a castello, ecc.

Vediamo insieme qualche esempio:

Stora di Ikea è una struttura per letto a soppalco che consente di porre al di sotto una scrivania, delle mensole o addirittura un divano, soluzione molto comoda come anche quella del letto a castello di cui abbiamo parlato su Guadagno Risparmiando;

Lillangen, sempre di Ikea, è un mobile per il bucato per chi vuole sfruttare tutte le pareti in maniera efficiente, così anche un bagno piccolo può risultare capace di offrire il massimo del comfort;

Brimnes, una struttura letto che presenta 4 cassetti scorrevoli al di sotto di essa in modo da sfruttare lo spazio sotto il letto come il letto contenitore che abbiamo già recensito;

Galant, mensola per scrivania ideale per l’ufficio, si fissa al tavolo per tenere a portata di mano tutto ciò di cui si ha bisogno e grazie alla sua impalcatura non toglie spazio al piano di lavoro;

Sempre in tema di comodità, ma con un costo non accessibile a tutti, ci sono anche gli appendiabiti Pallucco che abbiamo recensito, estremamente eleganti e abbinabili solamente a certi tipi di gusto;

Infine ricordiamo le pareti attrezzate già trattate qui su Arredamente.

I mobili appartenenti all’onda dello Space Saving – Salvaspazio permettono quindi di salvare spazio ma anche denaro! L’unica critica che possiamo fare è quella dell’estetica: non sono particolarmente attraenti, soprattutto per chi ha un occhio fine come il nostro. Di questi ultimi tempi in ufficio è disprezzata la monotonia mentre in casa viene disprezzata la mancanza di creatività.

Una cosa però è certa, i mobili salvaspazio rappresentano il futuro dell’arredamento, molti progettisti infatti sono già a lavoro per continuare a migliorare non solo l’aspetto funzionale dei mobili ma anche quello estetico.

Photo Credit: Ikea e Dreams Beds and Mattresses

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>