Ikea, black friday e rivendita mobili usati

di Valentina Cervelli Commenta

Recuperare l’usato per risparmiare e favorire l’economia circolare con guadagni per tutti in modo ecosostenibile: Ikea fa suoi tutti questi concetti propronendo ai suoi clienti la compravendita di mobili usati per risparmiare e rispettare l’ambiente allo stesso tempo.

Riciclare mobili usati per rispettare l’ambiente

In cosa si traduce questo? Nella possibilità, dal 27 novembre al 6 dicembre, di poter rivendere i propri mobili Ikea usati per mettere agli stessi di avere una seconda vita ed essere riutilizzati e rimessi in vendita. Quella del colosso dell’arredamento è un’iniziativa che non deve essere considerata come inutile o poco importante.

L’economia circolare è un approccio importante alla gestione della vita di tutti i giorni che consente di avere un impatto pressoché nullo sull’ambiente circostante senza però far mancare nulla alla popolazione: applicandone le “norme” è possibile riciclare qualsiasi cosa, riutilizzandola e riadattandola secondo il bisgno. Il concetto, applicato all’arredamento, rende possibile recuperare dei vecchi mobili e destinarli ad una seconda vita. E’ per questo motivo che Ikea ha deciso, in occasione del giorno (in questo caso settimana, N.d.R.) adibito allo shopping convulsivo un po’ in tutto il mondo, di invitare i propri clienti a rivendere i loro mobili attraverso una specifica campagna

Iniziativa attiva dal 27 novembre al 6 dicembre

Una iniziativa che avrà vita anche in Italia, e più precisamente dal prossimo 27 novembre al 6 dicembre in tutti i 21 negozi presenti nel Paese. Come spiega l’azienda:

Questa campagnia è frutto del percorso intrapreso dall’azienda per diventare un business circolare entro il 2030, in favore dell’ambiente. Essere circolari è un’ottima opportunità di business e, al tempo stesso, una responsabilità. La crisi climatica ci impone di ripensare radicalmente le nostre abitudini di consumo Un’economia circolare si può raggiungere solo attraverso gli investimenti e la collaborazione con i clienti, le altre imprese, le comunità locali e i governi, in modo da azzerare i rifiuti e innescare un ciclo di riparazione, riutilizzo, riadattamento e riciclaggio.

Coloro che vorranno vendere i propri mobili Ikea all’interno di questa campagna dovranno recarsi sul sito ufficiale della catena e consultare la pagina dedicata al suo interno. Potranno in quell’occasione verificare quelle che sono le condizioni del servizio di riacquisto proposte da Ikea ed eseguire una “pre-valutazione” del proprio mobile prima di presentarsi fisicamente nel negozio e ottenere la valutazione finale con conseguente consegna. Coloro daranno a Ikea i propri mobili usati riceveranno in cambio un buono da spendere negli store del marchio, la cui grandezza in termine pecuniario potrà arrivare anche al 50% del prezzo originale del mobile Ikea acquistato.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>