Ikea e la linea di mobili stampata in 3D

di Valentina Cervelli Commenta

Ikea è senza dubbio una società che ama sperimentare e proporre mobili sempre diversi ai suoi clienti. La vera novità che potremmo vedere molto presto? Una linea di mobili stampata in 3D. Per dare innovazione ai mobili e spazio al riciclo.

E chi meglio di questo brand svedese poteva riuscire nell’impresa? L’approccio, è innegabile, è notevolmente diverso rispetto a quello del passato, ma questo non significa che la qualità sia scadente. Ecco quindi che immense stampanti 3D si trovano a costruire, nella sede centrale in Svezia delle sedie e dei mobili in fibra di carbonio e tanti altri complementi che puntano a riciclare materiali dalla piena sostenibilità. E va riconosciuto che il concetto del rinnovo e dell’innovazione è ciò che effettivamente ha portato Ikea ad essere quello che è ora  e che porterà nei prossimi mesi la prima di oggetti per la casa interamente stampati in 3D, come appendiabiti e altri oggetti di arredo.

Il brand è attualmente impegnato anche nella produzione di oggetti realizzati recuperando le pellicole di plastica da imballaggio ed il cartone. Ci vorrà ancora un po’ per comprendere come recuperare appieno le fibre tessili, ma il brand non demorde.

Quello che al momento risulta essere interessante è come un brand come Ikea, spesso accostato al fai da te da coloro che si servono presso di lui abbia deciso di implementare una simile innovazione per modificare in parte la sua offerta. La stampante 3D è attualmente la tecnologia più interessante dal punto di vista della manifattura. Sarà curioso vedere in quale range di prezzola la linea verrà inserita.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>