Stile giapponese: cosa non deve mai mancare

di Valentina Cervelli Commenta

L’arredamento giapponese è perfetto per creare un ambiente comodo e interessante anche in un contesto minimale all’interno di metrature che non sono sempre ampissime: vediamo insieme quali sono gli elementi che proprio non possono mancare quando si decide di arredare la propria abitazione in stile nipponico.

Arredo di tipo mimimale con accessorio

È importante sottolineare come questo tipo di arredamento sia in grado di donare armonia e rasserenare la persona, dando la possibilità di avere sempre tutto in ordine all’interno della propria abitazione e senza un eccessivo sforzo. Quando si decide di arredare la casa in questo stile ci sono degli elementi che proprio non possono mancare e che non sono nemmeno troppo difficili da trovare anche in occidente. È importante comprendere che questo arredamento di interni è caratterizzato generalmente da un arredo di tipo minimale, geometrico e molto austero.

Questo si traduce in mobili in legno verniciato e laccato spesso o in tonalità neutre come il nero, il grigio e il bianco. Lo stile giapponese non disdegna anche l’uso del rosso per gli arredi. Per ottenere un ottimo esempio di stile giapponese è importante non esagerare sia nel riempire troppo la propria abitazione sia nel lasciarla spoglia: è necessario creare degli spazi che siano fruibili e pratici e che possano dare una sensazione di libertà: questo lo si può ottenere inserendo delle madie e delle credenze di una certa tipologia all’interno dei saloni, magari d’ispirazione orientale, mentre per tavoli e sedie si può optare per qualcosa di minimal che si trova facilmente in commercio. Soprattutto per gli accessori e bene puntare direttamente al giapponese, cercando gli oggetti in negozi specializzati oggettistica etnica.

Scelta del letto importante anche in base a esigenze

Per ciò che concerne la camera da letto, è necessario trovare il giusto equilibrio tra le proprie esigenze fisiche e lo stile: letto basso sarebbe comunque un must-have dell’arredamento giapponese. Per creare il proprio letto in base a questo stile basta acquistare dei letti che poggiano sul pavimento, scegliendo un materasso adeguato soprattutto se si hanno dei problemi fisici o un modello contemporaneo ma con struttura molto bassa inserendo un materasso piccolo. Il materiale deve essere assolutamente in legno, a prescindere se è verniciato, chiaro o scuro. Come abbiamo sottolineato per arredare casa in stile giapponese il minimalismo è la via da seguire: insieme adesso non devono mancare fiori e piante adeguatamente scelti per ravvivare le stanze e purificare l’aria.

In questo caso il limite è rappresentato semplicemente dallo spazio: ciò non toglie che anche questo problema possa essere aggirato in modo adeguato dando spazio a piante che scendono dal soffitto grazie a strutture pensili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>