Stile minimalista orientale e contaminazioni naturali

di Valentina Cervelli Commenta

Una volta si era preparati a quello nordico: ora per ciò che riguarda l’arredamento lo stile minimalista più ricercato è senza dubbio quello orientale che va detto non ha nulla da invidiare a quello più comunemente utilizzato. E’ un trend che sta attirando molti consensi nel 2017.

Alcuni hanno deciso di chiamare questo nuovo modo di arredare le abitazioni “japanordic” ed è facilmente comprensibile perché questo sia accaduto: non è difficile riscontrare  nello stesso quelle che sono le ispirazioni dirette provenienti dal Giappone e quelle che sono definibili contaminazioni da parte dello stile nordico. Di certo decidere di arredare casa secondo questo stile è parte di una visione completamente basata sull’equilibrio, sulla ricerca della sostenibilità, e su quello che è il voler puntare sugli elementi fatti a mano e perfetti nella loro totale imperfezione. I mobili sono forti ma essenziali nel design proprio come vuole lo stile minimalista.

Altro punto di questo tipo di stile, e di gran lunga una delle tendenze del 2017? L’inserimento di elementi naturali come le piante. E non si parla di quella sporadica messa all’angolo, ma di una presenza massiccia: non importano la specie, le dimensioni, la provenienza ed addirittura non è necessario che poggino su una superficie. Esemplari pensili sono più che ben accetti. Ed attenzione, si tratta di un assunto valido non solo per gli elementi naturali esistenti: è la fantasia stessa delle piante su oggetti e carte da parati a rappresentare un must di quest’anno, ed in qualsiasi parte della casa senza alcuna limitazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>