Bagno: etnico o scandinavo?

di Valentina Cervelli Commenta

Meglio un bagno etnico o scandinavo per la propria abitazione? Spesso e volentieri arredare il bagno diventa un task molto complesso da risolvere, sia per la sua struttura che per i gusti delle persone che lo utilizzeranno: vediamo come regolarci.

Partiamo ad analizzare le tipologie di bagno che abbiamo deciso di prendere in considerazione date le tendenze del settore: ovviamente quello di tipo scandinavo deve essere luminoso ed essenziale, ma non bisogna pensare che non sia personalizzabile, soprattutto se si punta ad una sfumatura green. Ecco che quindi accanto a soluzioni a risparmio energetico si deve puntar su uno specchio rotondo, il più grande possibile, al quale devono essere unite delle lampade simmetriche… il più possibile di forma sferica per rispettare lo stile.

E’ importante comprendere che il bagno è diventato con gli anni non più un servizio il cui arredamento deve essere lasciato a se stesso, ma ua stanza adibita al relax che deve essere ben organizzata e decorata.

In alternativa anche lo stile etnico può rivelarsi perfetto per arredare il bagno seguendo le tendenze ma contemporaneamente lasciare molto spazio libero alla fantasia ed ai gusti di chi lo arreda. Quel che si deve tentare di ricreare, soprattutto se la metratura è ampia, è la stessa atmosfera di una spa luminosa: puntare molto su profumi e accessori di terre lontane, tanto come tappeti e particolari decorazioni è diventa la chiave vincente. Ancor di più se tale oggettistica è stata raccolta direttamente in luoghi esotici. Un punto di forza? Potrebbe essere rappresentato da un lampadario etnico finemente lavorato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>