Arredare, quali accessori in primavera?

di Valentina Cervelli Commenta

Abbiamo già discusso di come utilizzare la primavera come possibilità per rinfrescare l’arredamento della propria casa ma su quale tipologia di accessori è più giusto concentrarsi per ottenere dei risultati degni di questo nome?

Senza dubbio la prima cosa sulla quale gettarsi a capofitto sono i cuscini: non si può prescindere da loro praticamente in qualsiasi stanza della casa. Non importa la grandezza o la foggia: essa può sempre essere modificata partendo dal loro utilizzo: ci si deve però sbizzarrire in modo importante per ciò che concerne i colori. Se possibile i colori pastello devono essere limitati ed utilizzati in modo più ampio solo se la casa come tonalità è tendente al neutro (sebbene qualche guizzo di colore anche qui non guasterebbe, N.d.R.): il consiglio è quello di portare colori più accesi, palette che stimolino e se possibile fantasie che non annoino. Via libera a quelle floreali che si ostinano a non passare di moda, assolutamente: giallo verde ed arancione sono le nuance da preferire.

Altro accessorio da rivedere in primavera? Le tende. In questo caso la scelta del tessuto deve seguire un po’ le regole applicate per ciò che concerne i cuscini: via libera a fantasie e colori. Le prime dovranno adattarsi allo stile della casa, i secondi consentiranno di giocare un po’ di più nella scelta per dare maggiore luminosità. Mai poi rinunciare alle candele profumate o ad eventuali stickers se si ha voglia di modificare le pareti ma non si ha modo (logistico od economico, N.d.R.) di dipingere nuovamente le stanze.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>