Arredare con candele e candelabri

di Valentina Cervelli Commenta

Arredare con candele e candelabri è un atto che può adattarsi a diverse tipologie di stili. La ragione? Sia le candele che i candelabri vengono prodotti in innumerevoli colori, misure e forme.

Non bisogna pensare di cadere troppo nel gotico o nel classico a seconda delle loro fattezze, ma analizzare il proprio arredamento e pensare: posso migliorare l’aspetto della stanza aggiungendo questo tipo di accessori? Se la risposta è si, il via libera alla scelta di candele e candelabri di design parte ufficialmente. O di qualsiasi candela e candelabro in realtà, dato per ogni tipologia di spazio è possibile trovare la soluzione giusta.

Dove posizionarle però? Questa è un’ulteriore domanda che ci vuole arredare con candele e candelabri si pone. La risposta è variegata, questo senza dubbio: se si ha un salone in stile classico, il candelabro d’argento finemente lavorato è perfetto sulla credenza principale della stanza, soprattutto se la stessa è in arte povera.

Ma allo steso tempo un piccolo tavolo, magari moderno, posto all’angolo della stanza acquista tutto un altro sapore se impreziosito dagli accessori sopra menzionati, o anche da semplici candele, magari opportunamente decorate. E che dire del vintage? Anche recuperare vecchi candelabri di famiglia può rivelarsi perfetto per dare al proprio arredamento il giusto tocco.

Il metodo giusto di scelta? Un mix tra il proprio gusto personale ed il richiamo dello stile della stanza dove candele e candelabri, soli ed insieme, andranno collocati. In fin dei conti qualsiasi vano può essere impreziosito in tal senso e le candele perfette per la camera da letto non lo saranno sicuramente per il bagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>