Natale 2015, come si realizzano delle candele profumate

di Gianni Puglisi Commenta

Le candele profumate, come tutte le candele, per essere decorative devono durare a lungo. Il segreto è tutto nella presenza della paraffina che aumenta durata e consistenza delle candele. In genere si aggiunge anche la stearina che va dosata in modo proporzionato. Ma come si creano delle candele profumate per questo Natale 2015?

Per le festività imminente dotatevi di vecchie candele da riciclare e poi anche di stoppini cerati con il piedino circolare in alluminio. In commercio trovate diversi tipi di stoppini anche intrecciati. Ricordate di immergere il filo di cotone nella cera e lasciarlo asciugare, ripetendo l’operazione più volte fino ad ottenere uno stoppino di una certa consistenza.

Per quanto riguarda gli stampi con cui dare forma alle candele, ricordate che possono fare al caso vostro sia le formine dei biscotti, sia i coltelli con cui modellare la cera che dovete poi immergere a bagno maria. Unite alle candele, anche a quelle bianche, un pastello a cera che fornisca la sfumatura cromatica desiderata. Per Natale le solite nuance andranno più che bene: bianco, rosso, argento e oro.

Il profumo servirà per la realizzazione dell’atmosfera natalizia. Alla cera colorata potete aggiungere l’olio essenziale che preferite mescolando anche più essenze. Per esempio per il Natale è sempre ben gradito un mix di chiodi di garofano, mandorle e cannella ma se preferite un’atmosfera più fresca senza indulgere alle essenze più natalizie, potete contare su lavanda e limone.

Da ricordare che per estrarre la candela dalla formina, dopo aver immerso la candela stessa nell’acqua fredda, dovete assicurarvi che la cera si sia raffreddata a dovere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>