Tappeti di tendenza per il 2019

di Valentina Cervelli 1

Quali sono i tappeti di tendenza per il 2019? Qualcosa si era già andata delineando all’inizio di questo autunno, dove sembrava che alcune tipologie di complemento fossero già state abbandonate: vediamo insieme se qualcosa è cambiato.

Il tappeto a pelo lungo è una conferma che arriva dalla fine dello scorso anno. Non importa quale sia il materiale con il quale sono stati fatti: l’importante è che siano morbidi al tatto tanto da avere voglia di dormirci sopra. Certo, in lana (e quindi in fibra naturale, N.d.R.) sono migliori, ma il poliestere è lo stesso una soluzione accettabile. In generale questo tipo di tappeto viene chiamato shaggy e racchiude, all’interno del suo insieme, anche i tappeti berberi, sia originali che d’imitazione.

Questo è ovviamente valido per ciò che concerne l’origine, non la colorazione. Un colore che quest’anno andrà molto è il living coral, un rosso corallo importante ma capace di adattarsi perfettamente a qualsiasi ambiente: questa tonalità è perfetta per essere utilizzata da sola o in contrasto con diverse sfumature di grigio, colorazione che si adatta perfettamente se si vuole giocare con questo aspetto.

Una tendenza che ancora non è passata di moda è quella delle forme geometriche: un fattore che è possibile notare direttamente da ciò che viene esposto dai negozi specializzati e dalle offerte dei designer. Optare per questa tipologia di tappeto, per quanto di tendenza, significa eseguire una scelta costosa che prevede un certo investimento: una possibilità da non scartare affatto, visto che il complemento può essere curato e mantenuto per assicurarne una durata lunga e soddisfacente.

 

Commenti (1)

  1. Qualche giorno fa ho comprato questo: https://www.moranditappeti.it/7535-tibet/
    Non ricorda un quadro di Klimt? 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>