Stile industrial feminine: quel tocco di eleganza in più

di Valentina Cervelli Commenta

Lo stile industrial feminine è una realtà. Potrà sembrare assurdo assegnare un genere ad una tipologia di arredamento, eppur è così che viene definito lo stile industriale dotato di maggiore eleganza e punti luce particolari. Scopriamolo insieme.

Pareti grezze e mattoni a vista son o uno dei punti fermi di questo stile, come il pavimento in cemento e le ampie vetrate con le griglie di ferro. Niente di diverso dal solito all’occhio esperto dei cultori di questo tipo di arredo. Ciò che cambia, seppur rimanendo nei binari dello stesso, è la colorazione di diversi elementi. Il ferro di solito la fa da padrone, in cucine ed accessori giusto? Nel caso dello stile industrial feminine è il rame ad essere la scelta primaria per l’inserimento di questo elemento nello stile. E va detto, l’effetto è molto più elegante grazie alla sua colorazione, soprattutto quando lo stesso viene a contatto con il legno grezzo: il contrasto è molto più forte.

Lo stesso effetto, in questo stile, è raggiungibile anche inserendo dettagli o tubi coloro bronzo ed oro, avendo cura di bilanciare bene il tutto. E non solo: la scelta di tinte che generalmente si adattano bene con i materiali grezzi aiuteranno le pareti a fare da perfetto sfondo, aggiungendo fascino all’arredo generale. Colori scuri o tenui vanno bene: l’importante è creare il contrasto giusto.

Anche i tessuti hanno la loro importanza nello stile industrial feminine: essi servono per scaldare l’ambiente, in ogni senso. E’ la percezione che regalano la loro vera forza e questo è valido tanto per qualsiasi tipo di tappezzeria che per i tappeti. Cuscini, coperte e decorazioni sono abbracciati con gioia da questo stile.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>