Piscina in giardino: costi e tipologie

di Valentina Cervelli Commenta

Inserire una piscina all’interno del proprio giardino è senza dubbio qualcosa in grado di aumentare il valore di una casa: di certo, contestualmente, rende necessario l’investimento di una somma di denaro cospicua: scopriamone insieme di più.

Per capire quanto effettivamente si andrà a spendere si dovrà per prima cosa scegliere una tipologia di piscina da installare: la selezione deve essere, come ovvio che sia, legata alle esigenze di chi la userà. Ecco quindi che bisogna tenere conto di chi la utilizzerà, delle capacità deambulatorie degli stessi e della necessità di avere più o meno veloce accesso alla casa.Non solo: è importante valutare il modello anche in base a quella che sarà l’esposizione al sole della piscina. E’ importante valutare quanto il sole potrà interferire con la temperatura dell’acqua e installare la piscina in modo da ottenere, in ogni caso, un posto ombreggiato per ripararsi.

Quando parliamo di tipologie di piscine, in realtà chiamiamo principalmente in causa la sua grandezza (sono consigliabili vasche 5×10 o 6×12 con una profondità minima che vada dai due ai tre metri a seconda del tipo di tuffi che si vogliono praticare, N.d.R.) e la sia forma. In quest’ultimo caso non vi è un vero e proprio consiglio da dare quanto la necessità di tenere a mente che più la forma è particolare, maggiore sarà il costo.

E parlando di prezzi, tenendo conto di ogni fattore, è importante capire che per la piscina classica interrata il costo si aggira in un intervallo di prezzo che va dai 12 mila ai 20 euro. Le eventuali differenze sono legate al materiale utilizzato ed alla manodopera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>