Come ottenere una casa dal sapore esotico

di Valentina Cervelli Commenta

Come ottenere una casa dal sapore esotico e che sappia colpire l’occhio di chi la osserva? Si può raggiungere un simile risultato anche senza affidarsi totalmente allo stile etnico: vediamo insieme come fare.

Piccoli particolari spesso possono portare a grandi traguardi: e quando si vuole trasformare la propria casa in esotica questo assunto risulta essere valido al 100% soprattutto se si parla di accessori. Sono questi ultimi a fare la differenza, soprattutto se la loro scelta avviene secondo metri di giudizio precisi legati alle atmosfere alle quali si vuole rimandare. Un esempio? Ricreare un ambiente caraibico spesso passa per l’immissione di accessori che ricordino la frutta tipica dei posti, composti con materiale, principalmente grezzo, che possa rimandare con la mente a quel luogo preciso: juta, corda, rattan e legno i principali.

A livello di complementi, di solito per riuscire a dare un tocco esotico senza troppi sforzi basta inserire all’interno della camera da letto o del salone un armadietto dallo spiccato sapore etnico, colorato o decorato tono su tono da fantasie geometriche non scontate: utile esteticamente e anche nella vita di tutti i giorni. Sempre all’interno della living room si può optare, invece che per le solite sedute, in complementi aventi parti in kilim: di certo non si tratta della solita poltona, ma se ci si pensa è proprio quello il punto.

Tappeti e fodere per il cuscino multicolor sono il mezzo più diretto e semplice per ottenere una casa dal sapore esotico con il minimo sforzo e senza spendere troppo: il consiglio è quello di ricercare il più possibile materiale naturale e non sintetico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>