Luce indiretta per illuminare appartamento

di Valentina Cervelli Commenta

Quello di utilizzare la luce indiretta per illuminare un appartamento è una metodologia che molti designer stanno applicando nel campo dell’arredamento per ottenere maggiori risultati: scopriamolo insieme.

Dare vita ad un arredamento luminoso in casa è senza dubbio uno dei fattori che possono rendere la stessa ancora più attraente dal punto di vista estetico. Utilizzare una luce indiretta per ottenere tale risultato può rivelarsi qualcosa di davvero unico, soprattutto perché consente di giocare con ombre e luci. Non dobbiamo infatti dimenticare che la luce indiretta è quella luce non diretta ottenuta facendo riflettere la fonte luminosa contro una parete o contro il soffitto.

Ora, deve essere compreso che non si può rinunciare a lampade o lampadari e mantenere l’illuminazione delle stanze solo con fonti indirette della stessa, ma si può sempre giocare con esse in modo di ottenere l’effetto desiderato per l’ambiente. Esse possono essere usate in esclusiva se si vuole creare un ambiente soffuso ed al contrario essere utilizzate insieme alla normale illuminazione per far sembrare i vani ancora più grandi. A livello tecnico, in caso si voglia sfruttare la luce indiretta si possono utilizzare le lampade led, riuscendo in questo modo a risparmiare il più possibile.

Le tipologie? E’ presto detto: a seconda delle necessità si possono utilizzare faretti, led luminosi nascosti dal cartongesso o delle applique. La scelta è senza dubbio legata all’effetto che si vuole avere ed in base allo stile presente nella casa: le applique ed i faretti ad esempio, sono perfetti per una casa industrial, le luci nascoste dal cartongesso per un ambiente classico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>