Dipingere le pareti: colori ed effetti

di Valentina Cervelli Commenta

Quando si tratta di dipingere le pareti spesso a “vincere” nella scelta sono i gusti personali senza effettivamente tenere conto di tutte le possibilità che si hanno a disposizione. Come regolarsi davvero per colori ed effetti?

La prima cosa da fare prima di dipingere una stanza è quella di tenere da conto delle misure e dello scopo della stanza: la sua forma, la sua metratura ed addirittura il tipo di arredamento ad essa collegata dovrebbero influire e non poco su quella che sarà la tonalità scelta. Non si può infatti non tenere conto di quella che sarà la sua funzione una volta completata. In alcuni casi ci si può affidare ai colori di tendenza in quel particolare momento, soprattutto se si vuole ottenere una casa “fashion” più legata alla moda ed al glamour che al vero scopo della stessa.

In questo caso il via libera alle tendenze suggerite dagli esperti in colorazione è scontato ed affidarsi ad un architetto o ad un designer non è mai una scelta che verrà rimpianta. Ma si può fare anche da soli e per riuscire basta trovare un giusto mix tra quello che è il processo decisionale soggettivo e quello oggettivo: ovvero il gusto personale e quello che mette al centro l’abitazione e lo stile. E’ necessario verificare illuminazione ed esposizione prima di selezionare una pittura.

Al contempo è però valido ricordare che esistono diverse tecniche in grado di regalarci diversi effetti:

  • pittura con pennello
  • pittura a velatura
  • pittura con rullo semplice o decorativo
  • pittura a spruzzo.

Ad ognuno di essi corrisponderà un differente risultato finale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>