Cucine in legno, come regolarsi

di Valentina Cervelli Commenta

Come regolarsi con la scelta della cucina in legno? Perché scegliere questa particolare tipologia di soluzione per la propria abitazione? Le motivazioni sono molte di più di quel che si può pensare.

Per prima cosa tale scelta può essere presa per dare eleganza a questa particolare parte della casa: soprattutto se si la propria abitazione in quale modo possiede velleità di rappresentanza. Non solo: spesso tradizione e organizzazione hanno la possibilità di venire esaltate da un materiale versatile come il legno, soprattutto se si ha la capacità di portare lo stile scelto all’estrema manifestazione. Immaginate un bancone in legno in tinta con il pavimento di parquet, magari tono su tono nei colori mogano scuro.

Una cucina in legno, a seconda della colorazione e della tipologia scelta può adattarsi senza problemi allo stile rustico, a quello vintage, a quello shabby chic ed a tanti altri. Non è un mistero che quando si arreda la propria casa in legno è possibile dare vita alla propria creatività: la stessa cosa avviene per la cucina.

Varietà di legno

Quale varietà di legno scegliere? Le possibilità sono davvero infinite, anche se sarebbe consigliato per via delle tonalità a disposizione puntare principalmente sull’abete, sul rovere, sul larice e sull’olmo. E’ importante dare molto spazio alle finiture che possono essere naturali, laccate, verniciate, spazzolate o termotrattate. Piccolo consiglio: accertarsi bene che il legno sia tenuto bene, la manutenzione è importante. Prodotti specifici e particolari protezioni in caso di forte calore o umidità devono essere prese per assicurare protezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>