Cucina: in legno recuperato o colorata?

di Valentina Cervelli Commenta

Come scegliere lo stile giusto per la propria cucina, o ancor meglio il materiale perfetto? Talvolta non ci si può appoggiare semplicemente ad una tendenza ed aspettarsi che i brand relativi facciano la scelta al proprio posto: cosa fare tra una in legno recuperato o una colorata?

In casi come questo è proprio il materiale a fare la differenza, soprattutto per quelle che sono gli abbinamenti che è possibile creare. Non è una novità l’esistenza di cucine di legno colorato, quindi la vera discriminante è lo specifico materiale chiamato in causa. Sottolineando prima di tutto che alla fine deve essere il proprio gusto personale, prendere in considerazione una cucina in legno recuperato non è un’idea da ritenere superata senza darle la giusta attenzione. Prima di tutto questo tipo di arredo esprime immediatamente calore, comfort ed autenticità ma non solo.

Se si pensa legno recuperato è semplice pensare a quelle piccole e naturali imperfezioni che rendono l’intero mobilio vissuto ed in qualche modo più avvolgente.  Quelli che potrebbero essere confusi per difetti, come le venature del legno, diventano in questo caso delle caratteristiche estetiche uniche nel loro genere. Fattore questo che da modo di esprimere in modo semplice e diretto sia lo stile industriale che quello country. Soprattutto se si ha la capacità di trovare dei modelli in grado di creare i contrasti giusti. Un esempio? Legno e cemento o legno ed acciaio. In questo caso è l’industriale a prevalere ma l’effetto è assicurato. Ed integrare gli elettrodomestici giusti una vera passeggiata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>