Creare un angolo per la meditazione

di Valentina Cervelli Commenta

Non è difficile creare un angolo per la meditazione all’interno della propria abitazione: basta seguire alcune semplici regole pratiche e di gusto per rilassarsi in modo adeguato, tra respirazione, mindfulness e yoga.

La prima cosa da fare è comprendere quale sia la soluzione più adeguata alle proprie esigenze: se si necessita di mettere in atto particolari posizioni di yoga bisogna essere sicuri di avere lo spazio necessario per muoversi senza farsi male tanto quando si può avere bisogno di una comoda o larga seduta per fare i propri esercizi di respirazione. Ecco quindi che nella maggior parte dei casi una delle soluzioni più auspicabili è quella di ritagliarsi un’angolo, magari vicino ad una finestra, sotto la quale posizionare un grande e comodo cuscino che permetta non solo di riposare e respirare con comodità nel corso della meditazione, ma anche di essere spostato all’occorrenza per fare spazio al materassino da yoga.

Quel che è importante fare, ad ogni modo, è trovare quell’angolo di casa, ancor meglio un’intera stanza, che possa rappresentare un vero e proprio rifugio dalla quotidianità e dallo stress. E se inserire sedute comode (da prendere in considerazione anche dei divanetti o poltrone rotonde, N.d.R.) può essere un ottimo punto di partenza, prendersi cura anche dell’odore è quel plus in più che consente di ottenere un ambiente perfetto.

Il suggerimento è quello di ricreare con profumi e candele l’odore tipico dei luoghi che ci fanno stare bene. Ecco quindi via libera a oli essenziali e diffusori di ogni tipo da poggiare su comodi mobili.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>