Come scegliere i mobili per il bagno

di Redazione Commenta

Scegliere i mobili per il bagno non è una cosa semplice ma, possiamo affermarlo senza esitazione, una vera e propria arte. Non a caso la sua progettazione è oggetto di studio, e costante aggiornamento, da parte di ingegneri, architetti e, naturalmente, interior designer. Il bagno è uno degli ambienti più importanti all’interno dell’abitazione. È essenziale che risulti, oltre che comodo e bello, anche pratico, ancora di più nel caso di persone con disabilità e/o anziane.

In questo articolo cerchiamo di proporvi dei consigli semplici per la scelta dei mobili del bagno. Il primo ve lo diamo subito ed è quello di affidarvi a un fornitore di fiducia. Diverse le proposte online e quelle che si trovano su https://www.bagnoexpert.com/ sono tra le più interessanti, dal momento che garantiscono la massima rispondenza alle esigenze della persona, coniugando stile, estetica e comfort. Fattori indispensabili quando si tratta di valutare i mobili dell’arredo bagno.

Attenzione allo spazio

La prima cosa da considerare, quando si scelgono i mobili per il bagno, è lo spazio che si ha a disposizione. Il quale può essere più o meno grande e organizzato in mille modi diversi. In base a tali fattori occorre definire la scelta del singolo mobile.

Da non sottovalutare l’idea, diffusissima in Giappone, di un wc integrato con il bidet, in grado di far risparmiare metri quadri e, allo stesso tempo, funzionale nel caso siano presenti in casa bambini, anziani o persone con difficoltà motorie. Le soluzioni moderne sono estremamente igieniche e il wc con bidet integrato si rivela una soluzione ottimale nel caso si abbia un piccolo bagno aggiuntivo all’interno della struttura e lo si desideri rendere il più possibile efficiente.

Definire lo stile e i mobili di arredo

A questo punto non resta da fare altro che definire lo stile e i mobili. Fondamentale che il mood del bagno rispecchi quello del resto della casa. Per fare un esempio, se avete scelto uno stile minimal inserire un mood vintage non avrà molto senso. Una delle basi dell’interior design è la coerenza per quanto riguarda gli stili, un tratto distintivo importante di qualsiasi soluzione di arredo.

E i mobili? Sono diverse le tipologie di mobili disponibili sul mercato. Le categorie principali sono quelle che vedono i mobili aperti, i mobili con cassetto, i mobili d’appoggio, i mobili sospesi, i mobili bassi. Ognuna ha precise caratteristiche e la presenza di una non esclude l’altra.

I mobili da bagno aperti, ad esempio, sono perfetti per gli accessori come lo spazzolino,i saponi e il dentifricio. Quelli con cassetto risultano eccellenti per la custodia di phon, rasoi elettrici, ecc. ecc. I mobili bassi? Sono ideali nel caso per gli asciugamani e i tappetini per il bagno.

Quelli d’appoggio, invece, sono necessariamente, viste le dimensioni importanti, dedicati ai bagni che presentano uno spazio considerevole. I mobili sospesi, all’opposto, sono perfetti con i bagni più piccoli e riescono a dare maggiore respiro all’ambiente.

Qualunque sia la scelta, non rinunciate a esprimere, anche nel bagno, la vostra personalità. La cura dei dettagli, come la disposizione di uno specchio o di un profumo per l’ambiente, saprà dare quella nota in più che vi renderà la sua vivibilità ancora più gradevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>