Le strategie e gli interventi per aumentare il valore di una casa

di Designer Commenta

Lo smart-working, il lavoro online, i recenti cambiamenti hanno portato le persone a trascorrere sempre più tempo tra le mura domestiche, rendendo così la casa un luogo sempre più importante sia in termini valoriali sia funzionali.

Il valore di un’abitazione è determinato da molteplici fattori, tra cui la superficie, il numero dei locali, la presenza di esposizioni esterne, la funzionalità e il comfort.

valore di una casa

Il legame emotivo ed affettivo alla propria abitazione deve essere accompagnato da una considerazione più oggettiva, che tiene conto del valore dell’investimento e dell’opportunità di effettuare interventi di manutenzione e migliorativi, in grado di mantenere il valore dell’immobile nel tempo. Ciò vale soprattutto nei casi in cui si intenda venderlo.

Ma come aumentare il valore del nostro immobile? Ecco alcune strategie utili.

Puntare sull’efficienza energetica

Scoprire il bonus caldaia a condensazione consente, per esempio, di migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione.

Per stimare il valore di un immobile è necessario considerare diversi parametri, tra cui quello relativo alla prestazione energetica determinata dall’efficienza dei sistemi installati come caldaia, termosifoni, condizionatori ed elettrodomestici.

Scegliendo sistemi di riscaldamento, raffrescamento e d’illuminazione a basso impatto energetico ed ambientale è possibile non solo aumentare il valore della casa ma anche determinare un risparmio non indifferente sulle utenze di luce e gas.

Questa scelta comporta, dunque, un triplo vantaggio: miglioramento della fascia energetica e del valore dell’abitazione, maggior rispetto dell’ambiente, risparmio sulle bollette, oltre che naturalmente l’accesso al bonus da parte dello Stato che aiuta a risparmiare sulla spesa di installazione di nuovi sistemi di riscaldamento con caldaia a condensazione.

Cambiare infissi e pavimentazione

Sul valore della casa non influiscono soltanto gli impianti, ma rivestono un ruolo importante anche pavimenti e infissi.

Quando gli infissi sono vecchi e causano spifferi e dispersione di calore, devono essere sostituiti mediante appositi interventi che garantiscano l’installazione di finestre idonee a mantenere in casa sempre una buona temperatura sia durante il periodo invernale sia durante quello estivo.

Per quanto riguarda i pavimenti, questi devono essere sostituiti quando: sono scheggiati o crepati, graffiati, rovinato o nel caso in cui si presentino avvallamenti fastidiosi causati magari da un massetto mal fatto in precedenza. Cambiare i pavimenti scegliendo nuove mattonelle, in gres porcellanato oppure installando un parquet, aumenta il valore della casa.

Scegliere l’illuminazione adeguata

Anche la luminosità degli spazi è un fattore da considerare quando si determina il valore di un immobile. La giusta illuminazione casalinga dovrebbe avere innanzi tutto una buona componente di luce naturale proveniente da finestre e porte finestre.

Inoltre, anche il sistema di illuminazione artificiale dovrebbe essere realizzato in termini di risparmio energetico scegliendo: luci led a basso consumo, sistemi di accensione e spegnimento automatico della luce (ad esempio in bagno), sistemi di modulazione della luce.

Curare le aree esterne

Infine, anche i balconi e i terrazzi ben curati concorrono a determinare un maggior valore di un appartamento. Lo stesso vale per il giardino e, in generale, per tutte le pertinenze esterne all’abitazione, come: le cantine, i solai e i box auto. Per aumentare il valore della casa, è importante curare con attenzione anche gli spazi esterni valorizzandoli al meglio, attraverso la progettazione di aree verdi e, se possibile, la piantumazione di alberi da frutto, di piante aromatiche e di siepi, sia a pian terreno sia in presenza di balconi o terrazzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>