Mobili lavabo sospesi per un bagno elegante

di Valentina Cervelli Commenta

Il bagno, a seconda dello stile che si decide di utilizzare per arredarlo, può diventare una delle stanze più complesse da gestire: i mobili lavabo sospesi possono rendere la sistemazione di questo vano molto semplice, a patto che si scelga la varietà giusta.

Negli ultimi anni questa tipologia di mobile è divenuta quella più utilizzata nelle soluzioni di arredo, soprattutto se si vuole ottenere un risultato che punti sul contemporaneo. Poco importa che le sue linee siano squadrate oppure arrotondate e curve, quello che più è importante è come esso appaia nella sua composizione totale. I mobili lavabo sospesi possono essere supercompatti, ovvero costituiti da un unico blocco oppure più complessi e composti da due moduli gemelli affiancati. Tale complemento può essere addirittura destrutturato e quindi realizzato con basi, panche e pensili staccati fra loro o accostati eclettico ma armonico: il mercato offre moltissime soluzioni in tal senso.

Se il bagno è piccolo è consigliabile optare per un mobile bagno sospeso in versione compatta, caratterizzato da una larghezza da 60 a 120 cm circa: non sempre, va sottolineato, in questo caso si deve rinunciare al doppio lavabo. Si tratta infatti di modelli molto spesso composti da un unico pezzo suddiviso internamente in due vani o cassettoni, come nel caso di quelli da 120 cm, a volte con qualche piccolo vano a giorno per “muovere” la composizione. Le finiture, dal canto loro sono pressoché infinite: lucide, opache, colorate. L’importante è che il materiale scelto sia in grado di resistere in modo effettivo ad umidità e vapore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>