Come riciclare vecchie cornici nell’arredamento

di Valentina Cervelli Commenta

Una grandiosa idea di riciclo all’interno dell’arredamento è quella legata alle vecchie cornici: pezzi di legno che altrimenti sarebbero stati buttati possono essere trasformati, con le dovute modifiche, in fantastici accessori di design o decorazioni di pregio.

Riciclo uguale shabby chic? Forse

Si tratta di un riutilizzo che molto si avvicina all’idea di shabby chic originale che gli appassionati dello stile vorrebbero vedere all’interno di ogni stanza delle proprie case: la verità è che le cornici di legno, soprattutto se belle grandi e resistenti, posseggono un ampio potenziale di riutilizzo che unito a un pizzico di fantasia rende possibile ottenere dei risultati dall’impatto estetico rilevante e dalla forte versatilità.

Ovviamente il primo utilizzo scontato di queste vecchie cornici di legno le vede essere pitturate e utilizzate come quadretti in stile shabby chic da appendere alle pareti come decorazioni: le aggiunte che possono essere fatte in linea con questo stile sono innumerevoli, partendo da una colorazione più antica fino ad arrivare a dei veri e propri ricami con perline e minuteria. Sulla stessa linea possono essere utilizzate come dei portaoggetti o appendi chiavi semplicemente dotandole di un fondo resistente e di un gancio.

Questo tipo di riciclo si basa essenzialmente sulla fantasia di chi decide di riutilizzare queste cornici per arredare le proprie pareti senza però intervenire in maniera sostanziale sulla stessa o sulla struttura della casa.

Riciclare cornici di legno per recuperare mobili

Sebbene la maggior parte degli utilizzi di queste cornici di legno abbia a che fare con lo stile sopra citato e con la loro capacità di divenire decorazioni di tipo eclettico rispetto a quelle classiche, non bisogna pensare che riciclare delle vecchie cornici porti a risultati noiosi o tutti uguali.

Partendo dal presupposto che il dipingerli con i colori dello shabby chic sia più conveniente per un loro utilizzo all’interno della casa a prescindere dallo stile scelto per via della palette cromatica, queste strutture possono essere modellate per essere cornici vere e proprie di altri mobili diventando un complemento di arredo mai scontato è unico nel suo genere.

In che senso? E’ presto spiegato: grandi cornici possono divenire, se ben applicate, contorno di specchi moderni che necessitano di essere ristrutturati, o ancora esterno di mensole porta chiavi in un albergo o in una locanda. All’interno di una casa tradizionale possono diventare una struttura perfetta per appendere bigliettini e foto da poter inserire sia in uno studio che nella camera dei ragazzi: e non serve niente di più che qualche gancio, qualche cordicella e una passata di vernice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>