Come arredare la stanza di uno studente

di Valentina Cervelli Commenta

Arredare la stanza di uno studente, specialmente fuori sede, può rivelarsi una sfida di convenienza e di spazi: che si abiti da soli in un appartamento o si abbia a disposizione solo una camera la parola d’ordine deve essere organizzazione.

Elementi basilari della stanza di uno studente

Per quanto l’aspetto economico dell’arredamento di una stanza pensata per uno studente possa essere basilare, la distribuzione e la presenza di alcuni mobili rappresenta le fondamenta sulle quali un vano con tale destinazione deve essere costruito. Vi sono infatti degli elementi che non devono assolutamente mancare in ogni caso: un letto comodo, una scrivania spaziosa ed una sedia che sia in grado di sostenere il corpo dello studente anche per più ore di seguito. Se si ha a disposizione una sola stanza per tutta la propria roba, questi tre elementi acquisiscono un’importanza ancora maggiore dovendo essere scelti con cura e tenendo ancora più conto delle misure della camera.

L’arredamento della stanza di uno studente deve sempre risultare pratico nella gestione e nelle potenzialità di spostamento: ecco perché è consigliato non selezionare dei mobili troppo pesanti o ingombranti, dato che lo studente deve essere in grado di poterne disporre in base alle necessita anche da solo.  Meglio puntare su complementi d’arredo leggeri ma comodi che possano allo stesso tempo resistere all’uso.

Arredare la stanza di uno studente

Come anticipato la stanza di uno studente necessita di alcuni mobili che non possono mai mancare, ma allo stesso tempo non è composta solo dagli stessi quindi, di accordo con il corrispondente affittuario sarà necessario ottenere il permesso di apportare alcune modifiche. Se si ha a disposizione solo una stanza il consiglio è quello di munirsi di una tenda o di un divisorio che consenta di dividere la zona studio dalla zona notte al fine di creare un vero e proprio stacco e della privacy aggiuntiva. Di solito le stanze sono già arredate ma niente vieta di testare le acque con il proprio padrone di casa: se verrà assicurato che non verranno fatti danni è difficile che si ottenga un diniego.

Non deve mai mancare nell’arredo di uno studente un attaccapanni al quale affidare le proprie giacche ed alcuni vestiti, delle ceste portabiancheria utili sia per i panni sporchi che quelli puliti ed una cassettiera da inserire sotto la scrivania: una soluzione salvaspazio molto importante. Le tende devono essere selezionate in modo da non risultare troppo pesanti ed al contempo essere in grado di schermare quando necessario, la luce proveniente dall’esterno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>