Arredare casa in stile anni ’80

di Valentina Cervelli Commenta

Arredare casa in stile anni ’80 è una tendenza che si sta man mano diffondendo nelle abitazioni grazie alla riscoperta da parte dei designer del color block e delle sue potenzialità: come regolarsi nel caso in cui si voglia approfittare di questa filone d’arredo?

Pastiche materico e arredare casa in stile anni ’80

E’ decisamente importante comprendere che arredare casa in stile anni ’80 passa prima di tutto attraverso il coraggio di fare scelte decise e non inorridire davanti al mix di materiali in contrasto tra loro. Un po’ come accade con il boho chic ma sfruttando la diversità di materia e non di aspetto.  Viene chiamato pastiche materico in gergo per indicare il fatto che si tratta di una composizione di diversi materiali che nel caso specifico invece di “respingersi” riescono a trovare un equilibrio che consente loro di convivere nella stessa stanza. Ovviamente un piccolo trucco c’è per far si che tutto sia armonicamente perfetto e consta nello scegliere il colore giusto e la luce giusta.

Questo di solito si esprime attraverso il contrasto tra il parquet del pavimento e pellicce di vario tipo come tappeti che accompagnano top di tavoli di plastica colorata: tutti elementi che non sembrano essere in grado di vivere insieme in una sola stanza ma che nella realtà dei fatti funzionano proprio grazie al loro essere particolare.

Mobili ed accessori per arredare casa in stile anni ’80

Arredare casa in stile anni ’80 significa renderla chiassosa a prima vista, puntando sul color blocking per le pareti, su mobili che mixano plastica e legno come se non esistesse un domani ma soprattutto su accessori in grado di attirare l’attenzione. Candelabri dalle forme eclettiche e grandi vasi di vetro bicolori rappresentano il top per un ingresso o un salone, tanto quando quadri astratti colorati e dalle forme geometriche. I colori devono essere usati a contrasto e devono fare spazio, per ciò che concerne divani o tessuti, anche alle fantasie animalier, che stanno pian piano riprendendosi il loro posto proprio come accadeva più di trenta anni fa.

Una delle caratteristiche più evidenti degli anni ’80 è il suo sfruttare le linee geometriche: mobili, accessori, pavimenti e pareti seguono tutti questa linea di pensiero cercando di lavorare sul colore ma anche sulle trasparenze. Soprattutto se si possiede un open space puntare su plexiglas e vetrocemento concede di raggiungere risultati importanti in quanto ad estetica e se proprio si è pronti ad esagerare, l’inserimento di scritte al neon o insegne è quello che ci vuole per potersi vantare di aver incarnato l’anima di quegli anni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>