Cameretta per neonati: mobili e stili

di Valentina Cervelli 1

Arredare una cameretta per neonati può essere un’esperienza meravigliosa per un genitore: la scelta dei mobili e dello stile deve essere però intrapresa tenendo conto di quelle che possono essere le esigenze di una vita che man mano crescerò.

Elementi indispensabili per la cameretta

Quando si sceglie l’indispensabile per la cameretta del neonato si deve sempre mettere al primo posto il fattore sicurezza: il piccolo, soprattutto quando inizierà ad avere una certa libertà e autonomia di movimento, deve poter essere in grado di muoversi in un ambiente sicuro, che sappia accoglierlo nel modo giusto e che risulti pratico.

La prima cosa che bisogna selezionare è dove il piccolo dormirà: senza dubbio è più pratico pensare a una culla per i primi mesi che dovrà poi essere sostituita da un lettino. Ovviamente la prima sarà più facile da spostare mentre il secondo rappresenta un ingombro importante nella stanza. Entrambi dovranno essere selezionati con cura e per maggiore comodità posizionati dove non vi sono correnti d’aria: per non compromettere la salute del piccolo non bisogna mai posizionare il suo giaciglio davanti a un calorifero o tra la porta e la finestra.

Non deve poi mancare un fasciatoio, base di appoggio importante per il cambio di pannolino: da questo punto di vista le possibilità sono praticamente infinite, partendo da quelli a parete fino ad arrivare a quelli comprensivi di vaschetta per il bagnetto.

Quale stile scegliere per la cameretta

Tra gli elementi necessari a una cameretta per neonati vi sono anche armadi e cassettiere: sebbene i vestiti di un bambino piccolo occupino poco spazio, vi è comunque bisogno di conservare gli indumenti in un posto asciutto e pulito. Man mano che il piccolo crescerà ovviamente aumenterà anche lo spazio necessario. Una poltrona per cullarlo e un baby monitor per tenere la soluzione sotto controllo sono altrettanto basilari.

E per ciò che riguarda lo stile? In questo caso i neo genitori hanno davvero libera scelta basandosi sul proprio gusto personale, prediligendo quel che più pensano possa adeguarsi ai bisogni del bambino. Lo stile nordico, in legno, è senza dubbio il migliore: arredi di tipo naturale che danno calore caratterizzati da un design minimalista.

Per chi vuole pensare al futuro e quindi dare modo al neonato che crescerà di diventare un bambino autonomo e precoce, si puntare sullo stile Montessori, caratterizzato da colori basici e mobili alla sua altezza che dovranno essere poi cambianti man mano che il piccolo crescerà. Un approccio diverso da quello classico forse, ma dagli sbocchi molteplici.

Commenti (1)

  1. Mi trovo anche io ad arredare la cameretta del mio bambino, mancano pochi mesi al parto e ancora sono indecisa su cosa mettere nella sua stanza. Ho fatto le pareti celesti naturalmente a mi sembra tutto troppo monotono, mi hanno consigliato di mettere qualche quadro ma a me non piacciono molto, non li vedo su una cameretta da bambino. Poi ultimamente ho trovato questi adesivi murali, ma non avendoli mai usati non saprei…

    https://www.adesivimurali.com/decorazioni-camerette/stickers-per-bambini/stickers-bambini-amici-del-cuore/00932-orsetto-in-volo

    voi che ne pensate, ci potrebbero stare per una cameretta di un neonato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>