Ascensore in casa, cosa c’è da sapere

di Valentina Cervelli Commenta

Inserire un ascensore in casa non è un’assurdità architettonica: sono molte le ragioni che possono portare all’installazione di un simile dispositivo all’interno di una abitazione. Scopriamo insieme cosa c’è da sapere.

Scegliere l’ascensore per interni in base alle esigenze

La prima cosa da sapere prima di imbarcarsi in questa avventura è che sono diverse le aziende che operano in questa “nicchia” del settore dell’arredmento: è importante quindi eseguire una selezione in base alle proprie esigenze prima di farsi convincere dalla pregevole estetica degli ascensori per interni.

Questo tipo di soluzione è adatto per collegare due o più piani e può essere rifinita a seconda del gusto del cliente: se c’è qualcosa di cui non ci si deve preoccupare è proprio tutto ciò che riguarda l’aspetto di questi “mini” ascensori. Essi sono in grado di migliorare il comfort dell’abitazione e di renderla a misura della famiglia che ci abita senza rinunciare alla versatilità ma soprattutto alla sicurezza.

Installare un ascensore domestico consente di migliorare la mobilità verticale aiutando coloro con problemi di deambulazione, ad esempio, a non dover avere a che fare con una rampa di scale che per quanto sicura può rivelarsi difficile da affrontare. Non meno importante, un simile intervento di “ristrutturazione” corrisponde a un investimento capace di aumentare il valore di una casa.

No al fai da te per gli ascensori di casa

Gli ascensori domestici consentono di poter scegliere tecnologie avanzate ed ecosostenibili, mettendo a punto soluzioni personalizzate in grado di integrarsi in modo adeguato con il resto della casa. Per tal motivo non deve essere considerata assolutamente una ipotesi “fai da te”: se si decide di installare una simile soluzione si dovrà consultare, una volta scesa la ditta, il consulente della stessa che studierà la situazione e darà vita ad un progetto personalizzato, conforme alla Direttiva Macchine 42/2006, che stabilisce i criteri di costruzione degli impianti denominati “piattaforme elevatrici“.

Una volta che saranno stabilite le basi strutturali per l’installazione dell’ascensore in casa, non rimane altro per la persona che scegliere la tipologia di impianto e i comfort ad esso legati. A livello estetico vengono spesso offerte (perché molto richieste) soluzioni con pareti in vetro che consentono di vedere ed essere visti dall’esterno, accompagnate da finiture importanti e in molti casi da tecnologia all’avanguardia per assicurare il massimo della sicurezza al fruitore.

Non vi sono davvero limiti alle opzioni, motivazione per la quale l’approccio deve essere serio e ben pensato, cercando un ottimo connubio tra bellezza e sicurezza, al fine di migliorare l’aspetto della casa e l’esperienza abitativa di chi vi risiede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>