Arredare la cucina: alcuni consigli

di Valentina Cervelli Commenta

Arredare la cucina nel modo giusto non è qualcosa di scontato: la sua importanza all’interno della quotidianità è molto spiccata e riuscire a eseguire le scelte corrette è possibile seguendo alcuni consigli.

Materiali ed elettrodomestici di qualità indispensabili

Una delle prime cose da tenere in conto quando si inizia ad arredare una cucina sono gli elettrodomestici. Non si può pensare di progettare questa stanza, sia che si punti sul componibile che sul fatto a mano, senza scegliere tipologia e grandezza dei dispositivi. Essi, a partire dal piano cottura e dal frigorifero fino ad arrivare alla lavastoviglie sono la base sulla quale una cucina, in senso tecnico, si fonda: ragione per la quale una selezione importante, basata sulla grandezza e sul consumo energetico deve essere eseguita.

L’obiettivo di chi arreda deve essere la scelta di elettrodomestici di qualità al miglior prezzo possibile per evitare gli sprechi. Particolare attenzione deve essere fatta alla scelta della cappa: non di rado cucine all’avanguardia si trovano a dover “coesistere” con cappe di bassa qualità in quanto a consumo. Il consiglio? Selezionare per la propria cucina anche un forno a microonde.

Quando si arreda una cucina inoltre è importante selezionare i materiali più adatti al vano: la scelta dovrebbe cadere sulle opzioni più green ed ecosostenibili possibile. Il legno è ovviamente il materiale più consigliato, in tutte le sue sfumature e tipologie, ma allo stesso tempo, in base allo stile scelto, non bisogna disdegnare il metallo e il vetro che possono aiutare a gestire in maniera ottimale gli spazi.

Meglio un’isola o una penisola in cucina?

Penisola o Isola? Soprattutto quando si possiede una metratura che lo consente, questa è la domanda che il compratore di mobili da cucina si ripete con maggiore frequenza, sia per ragioni estetiche che di tendenza, sia per questioni pratiche. La risposta è dettata principalmente da due fattori: quanto spazio si ha a disposizione e quante persone si vuole far accomodare attorno alle stesse per mangiare. Una volta che si è risposto a questa esigenza basta dare sfogo alla propria fantasia.

Sia che si parli di isola o di penisola, lo spazio che queste propongono è sempre e comunque all’insegna del multitasking, a prescindere che vi siano dei fornelli sopra, o un lavandino o nulla: il piano può essere sfruttato in qualsiasi modo. Un consiglio? Se possibile è meglio propendere per il quarzo: bello, resistente e non eccessivamente costoso.

In quanto ai colori il principale consiglio è di scegliere colori tenui ma vivaci senza cadere dell’eccesso, tentando di puntare a una forte coerenza cromatica con il resto della stanza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>