Arredare un sottotetto sfruttandone le potenzalità

di Valentina Cervelli Commenta

Arredare il sottotetto può dare a chi abita all’ultimo piano la possibilità di sfruttare adeguatamente uno spazio che altrimenti verrebbe sprecato: ovviamente il risultato finale è legato a quelle che sono le potenzialità della metratura e al modo nel quale la stessa viene sfruttata.

Colori e spazi al top per ottimi risultati

Sebbene, come già anticipato, molto dipenda da come è organizzata la struttura, ci sono dei consigli base che è possibile seguire per ottenere dei buoni risultati senza troppo sforzo. Il primo è senza dubbio quello relativo alla tinteggiatura delle pareti: in questo caso optare per un bianco semplice consente di rendere più luminoso l’intero ambiente, facendolo sembrare più ampio e arioso.

Grazie al connubio tra finestre ben posizionate e pareti bianche si può ottenere una stanza in grado di sfruttare al massimo la luce naturale proveniente dall’esterno.

Un altro strumento importante per ottenere dal sottotetto una stanza perfetta è quella di lavorare sul legno e il suo utilizzo: pavimenti, mobili, addirittura travi a vista possono collaborare egregiamente a rendere l’ambiente caldo e accogliente con il minimo sforzo. Soprattutto giocando con il colore bianco delle pareti e di alcuni accessori è possibile dare vita a cucine incredibili per foggia e contrasto.

Quali stanze mettere nel sottotetto

Non sempre è possibile farlo, ma in alcuni casi si potrebbe eliminare la controsoffittatura per poter ottenere una stanza più alta da illuminare con dei lucernari: questa è una soluzione applicabile in particolare quando si ha un tetto in legno, la cui resa estetica consente di rendere enormemente più versatile lo spazio, a prescindere dallo scopo per il quale viene utilizzato. Eliminare la controsoffittatura può essere una soluzione perfetta se in corrispondenza del sottotetto si vuole creare un salone o una zona living.

Se il soffitto è particolarmente basso una delle soluzioni migliori per sfruttarlo al meglio quello di farci una stanza per i bambini o comunque una camera da letto che possa essere sfruttata sia in altezza che in larghezza, senza impazzire per creare una illuminazione naturale copiosa. In questo caso basterà puntare su colori chiari e sul bianco alle pareti appendendo dove possibile degli specchi in grado di dare l’illusione di una maggiore grandezza e di riflettere la luce proveniente dalle finestre.

Altrettanto importante è sfruttare razionalmente lo spazio cercando, se la metratura è ampia, di non creare troppe divisioni spaziali prediligendo la creazione di un open space in grado di accorpare la zona giorno la cucina lasciando a parte solo le camere da letto e i servizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>