Arredamento ottimista per affrontare il 2021

di Valentina Cervelli Commenta

Arredamento ottimista per affrontare il 2021? È quello che viene suggerito da diversi interlocutori del settore, i quali sostengono come alcune scelte specifiche prese nell’ambito dell’arredo possono influenzare in modo positivo l’umore a tal punto da rendere possibile un approccio differente alle possibili difficoltà che si potranno affrontare durante questo anno.

Colori e luci la base del benessere

La nostra casa ci rispecchia: quando selezioniamo dei mobili di solito puntiamo ad esprimere quello che abbiamo dentro, quello che ci piace e soprattutto quello che ci fa stare bene. Le tendenze nel mondo dell’arredamento ovviamente ci influenzano un poco ma l’impronta personale è quella che più di tutte emerge. Attraverso ciò che scegliamo possiamo influenzare il nostro umore e, per affrontare il 2021, il consiglio degli esperti in arredamento è prima di tutto quello di puntare sul colore giallo.

Un suggerimento che non deriva dal fatto che sia stato scelto da Pantone come colore dell’anno insieme al grigio, ma principalmente perché pur essendo un colore tipicamente estivo, ancor prima e ancor di più è una sfumatura che crea allegria e luminosità: due fattori basilari se si vuole vivere in un contesto piacevole. È innegabile che il giallo esprima calore nei mesi più freddi, divertimento in estate è più in generale benessere. Ciò che bisogna fare è semplicemente utilizzarlo con attenzione senza esagerare.

Per ottenere una casa ottimista è importante anche dedicare particolare attenzione all’illuminazione: ben vengano le lampade posizionate strategicamente, ma ancor di più deve essere favorita l’entrata della luce naturale all’interno dei vani. La luce naturale, infatti, è perfetta per creare una sensazione di benessere, aumentare la creatività delle persone e soprattutto combattere la depressione quando presente.

Ordine e minimalismo per essere sereni

Altrettanto importante per ottenere una casa capace di mantenere alto il buon umore è il mantenerla ordinata: non si tratta di particolari fissazioni o ricerca di minimalismo. Quello che si vuole ottenere è un abitazione che renda possibile una permanenza priva di criticità a chi ci vive dentro, a partire dalla gestione degli spazi. Non è una novità che spesso venga consigliato il decluttering, prima di eseguire una ristrutturazione o di acquistare nuovi mobili: in questo modo infatti ci si può liberare dal superfluo e sistemare il rimanente in modo tale che la casa sia sempre uno spazio accogliente e non qualcosa di soffocante.

Infine, ma non per importanza, se si possiede un balcone o un giardino non si può sottovalutare l’effetto che gli stessi abbiano sull’umore: una casa ottimista deve poter contare su un giardino ordinato o su un terrazzo ben organizzato che consentano di rilassarsi e vivere in tranquillità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>