Zona giorno: qualche idea da sfruttare

di Valentina Cervelli Commenta

Come creare una zona giorno luminosa e ben organizzata? Si può creare una giusta fusione tra salotto, sala da pranzo, tinello e volendo anche cucina: l’importante è giocare adeguatamente con i complementi di arredo che si posseggono dividendo nel modo giusto lo spazio.

La zona giorno in realtà non è altro che un grande open space che le persone possono organizzare nel modo più comodo possibile per viverlo appieno. Una macroarea dov’è possibile inserire non solo elettrodomestici ma essenzialmente ogni singolo elemento che possa essere utile a rendere l’ambiente perfetto per essere utilizzato nel corso di tutta la giornata a prescindere delle motivazioni o delle cose da fare.

Bisogna dividere senza separare, sfruttando la naturale divisione che alcune tipologie di mobile consentono: basta pensare alle grandi librerie a giorno o a pannelli specifici decorativi che nascono appositamente per questo scopo è che sempre di più stanno trovando accoglienza in alcuni stili grazie alla loro eterogeneità estetica.

Non bisogna lo stesso tempo denigrare l’uso di porte a scorrimento o vetrate a scorrimento che abbiano la capacità di sparire a seconda della necessità e di collocarsi a dividere quando si ha bisogno di una separazione più netta. Forse la parte più importante da curare e quella relativa all’aria di relax e quindi a divani: non si può negare che sia la zona più importante per un nucleo di persone perché quella nella quale si guarda la televisione, si parla insieme, ci si rilassa raccontandosi la giornata. È vero che la tendenza principale in atto quest’anno è quella dei colori scuri e dei grigi, ma si può senza problemi usufruire di soluzioni colorate e fluorescenti addirittura.

La zona dining deve essere organizzata in modo perfetto grazie all’utilizzo di tavoli e sedie adatti ad essere inseriti nello spazio a loro dedicato. Sempre meglio dare la precedenza a del legno dal look naturale e poroso ed a piani dai bordi grezzi e scorniciati. Un po’ shabby chic un po’ moderno. L‘illuminazione altrettanto importante e nel momento in cui non si riuscì a lavorare con quella naturale proveniente dalle finestre sarà necessario scegliere le giuste soluzioni di tipo elettrico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>