Sedia a dondolo: camera da letto o salone?

di Valentina Cervelli Commenta

Sedia a dondolo: meglio in camera da letto o salone? Come complemento d’arredo questa tipologia di mobile è perfetta per completare praticamente qualsiasi stile grazie all’incredibile varietà di modelli in commercio. Ma se si dovesse davvero scegliere… cosa si farebbe?

Per ciò che concerne l’immissione della sedia a dondolo in salone è importante prima di tutto valutare lo stile con il quale si è arredato o si è in procinto di arredare. E’ infatti superfluo sottolineare che se si ha un arredamento country, classico ma soprattutto un camino da sfruttare, la sedia a dondolo è l’elemento perfetto da porre davanti al focolare, magari con un piccolo tappetino alla base ed un bel poggiapiedi per quando si ha voglia di riposare.  Ma anche un arredo moderno è perfetto per accogliere questo elemento, soprattutto se si ha la costanza di ricercare quello di design che più si adatta al resto dell’ambiente. La sedia a dondolo è paragonabile ad un comfort food: poterla usare mette l’animo in pace e rilassa.

Anche nella camera da letto essa può conquistare un connotato importante, soprattutto se posizionata in modo adeguato all’interno del perimetro. Non è difficile immaginala all’angolo opposto del letto, con piccolo mobiletto accanto, utilizzata per leggere un libro o cullare il proprio figlio/nipote. All’interno di un ambiente simile la sedia è in grado di aumentare l’intimità espressa dall’intero arredamento, rendendo per certi versi lo stesso più romantico. Senza dubbio inserire una sedia a dondolo in camera da letto ha i suoi pregi. Quindi se siete indecisi sulla posizione, lasciatevi trasportare da desiderio e perché no, inseritene una in entrambe le stanze.

Photo Credit | Dalani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>