Guida casa: come scegliere il pavimento

di Gianni Puglisi 1

 

E’ importante scegliere il pavimento più adatto alla nostra casa che non dovrà essere solo “bello” ma dovrà rispondere soprattutto alle nostre esigenze; in altre parole dovrà essere funzionale e pratico. Negli ultimi anni si sta diffondendo il pavimento in cotto, disponibile in diversi colori e varianti; richiede poca manutenzione ma almeno una volta alla settimana occorre pulirlo utilizzando dell’olio di lino e, possibilmente anche della cera d’api.

Molto diffuso è anche il parquet (un tipo di pavimentazione in grado di conferire all’ambiente molto calore), indicato soprattutto per le camere da letto ma non solo; è facilmente reperibile e ha un buon isolamento termico. Ma è anche un materiale elegante e duraturo (chiaramente se ben curato); è bene ricordare che esistono diversi tipi di parquet e la loro scelta dipende soprattutto dalla zona della casa in cui si desidera posizionarlo. Così ad esempio se avete intenzione di acquistare il parquet per il bagno vi consiglio di non scegliere legno di olivo o di faggio; invece per le camere da letto degli adulti possono andare bene un po’ tutti. In commercio esistono anche parquet molto economici: attenzione perché si tratta di parquet realizzati con legni di qualità molto scarsa e quindi poco resistenti.

Per pulire il parquet occorre quotidianamente rimuovere la polvere usando l’aspirapolvere (meglio se con le spazzole) ed un panno antistatico; poi potete eseguire una pulizia più profonda usando prodotti specifici in vendita nei negozi specializzati. Non usate detersivi particolarmente aggressivi e ammoniaca.

Il pavimento in marmo era molto diffuso negli anni’60 e ’70; ora, invece questo tipo di pavimento è sempre meno richiesto sia per l’eccessiva manutenzione richiesta che per i costi, talvolta molto alti. Il marmo più diffuso? Probabilmente il granito: impossibile da usurare.

Non posso non parlare della moquette un tipo di rivestimento indicato soprattutto per la camera da letto; esistono moltissimi tipi di moquette, da quelle realizzate usando materiali sintetici fino ad arrivare a quelle invece naturali, come la lana. La moquette ideale? Varia soprattutto a seconda della stanza; ad esempio per le camere da letto sono indicate quelle più delicate mentre per altri ambienti, come ad esempio i corridoi si dovrebbero scegliere dei materiali pià resistenti (questo perchè è una zona di passaggio e quindi la moquette verrà “calpestata” con maggiore frequenza).

Come per il parquet, anche nel caso della moquette occorre rimuovere quotidianamente la polvere usando l’aspirapolvere; in presenza di macchie potete usare dei prodotti specifici. Almeno una volta all’anno occorre igienizzarla.

Eistono poi i pavimenti in pvc particolarmente adatti ad arredi moderni; infine vorrei parlare del gres, che appartiene alla famiglia delle ceramiche. Il gres è un altro di quei materiali forti e resistenti; le fantasie disponibili sono praticamente infinite.

 

 

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>