Parquet: quale scegliere?

di Gianni Puglisi Commenta

Scegliere di rivestire il pavimento con il parquet rappresenta una soluzione duratura che conferisce all’ambiente il calore e il lusso dei legni nobili comunemente usati per la messa in opera come il rovere, il doussié, il wengé, l’olivo, il noce, l’iroko, il teak, il merbau, l’afrormosia e il faggio.

Esistono numerose tipologie di parquet, ma fondamentalmente possiamo individuare 3 lavorazioni: il parquet massello, il parquet prefinito e il parquet lamellare.

Il parquet massello è quasi sempre costruito da legno grezzo che viene successivamente levigato e verniciato dopo la posa in opera. Si tratta del più classico e tradizionale dei parquet e assicura longevità e isolamento termico – acustico. Inoltre è possibile creare affetti strepitosi come l’anticatura, la spazzolatura o l’inserimento di disegni o greche. Il prezzo del parquet massello dipende fondamentalmente dall’essenza, dalla lunghezza e dallo spessore del listello (in genere da 220 ai 2000 di lunghezza e dai 10 ai 22 mm di spessore) e dalla scelta, ovvero il pregio del disegno del legno (in ordine di importanza il rigatino, la prima scelta, la seconda scelta e il nodino).

Il parquet prefinito è formato da uno strato di legno pregiato visibile esteriormente e supportato alla base da legni più economici. Sicuramente i costi del materiale e della posa in opera si abbassano, ma il sottile strato di legno nobile superficiale non permette molti interventi di levigatura. Con gli anni dev’essere quindi sostituito.

Il parquet laminato è sicuramente il meno costoso e il più usato nell’arredamento dei negozi e degli uffici. E’ costituito interamente da un composto di legno conosciuto come mdf – pannello di fibra a media densità –  rivestito da una lamina di policarbonato su cui vengono riprodotti gli effetti cromatici e le venature del legno. Ha il vantaggio di essere economico, veloce da applicare (anche da manodopera non specializzata) ma sicuramente non esteticamente di pari livello al parquet massello o prefinito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>