Mobili in legno per l’ecodesign di Sebastian Cox

di Gianni Puglisi 1

Sposa la filosofia dell’ecodesign la collezione di mobili in legno disegnata da Sebastian Cox che include armadi, sedute e tavoli dalle linee contemporanee.

Prevalentemente realizzati in legno, gli arredi sono costruiti artigianalmente nel rispetto dei cicli naturali del materiale mettendo in mostra le lavorazioni con giunzioni precise e visibili. La scelta esprime la volontà di mostrare l’abilità manuale e la componente umana racchiusa in ogni prodotto, per un design sostenibile che punta alla creazione di prodotti funzionali, con linee discrete e semplici adattabili ad ambienti di diverso stile.

Il legno impiegato proviene dalle foreste inglesi e suggerisce un uso consapevole di questa materia prima come risorsa destinata alla costruzione. Per questo Cox sceglie legname ceduo e verde, altrimenti destinato allo scarto per dare vita ad una collezione ricca di pezzi studiati fin nei minimi dettagli.

La linea Chestnut e Ash pensata per Benchmark comprende sedia, tavolo panca e credenza che accordano in uno stesso pezzo legno, tessuti naturali e pelle conciata. Quest’ultima in particolare viene tagliata e cucita per realizzare morbide maniglie, linguette per l’apertura delle ante e comodi piani di seduta.

L’ecodesign non si traduce in soluzione semplicistiche, ma in forme ricercate in cui la cura estetica si coniuga tecnologie avanzate e sapienza artigianale. Tutto nel rispetto di un consumo consapevole che parte da un sana gestione boschiva in cui gli alberi vengono tagliati appena sopra il livello del suolo circa ogni sette anni, per garantirne una ricrescita sicura.

Si tratta di un’antica tecnica di raccolta del legno praticata in Gran Bretagna per lunghi periodi che ha assicurato sia il naturale processo di rimboschimento che il successo delle aziende attive nella produzione e lavorazione del legno. Cox ripropone questa tecnica da cui riparte per realizzare arredi contemporanei e ricercati, competitivi sul mercato in termini di sostenibilità e durevolezza dei prodotti.

Foto | Sebastian Cox

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>