Marmo, tipologie usate nell’arredamento

di Valentina Cervelli Commenta

Il marmo è da sempre uno dei materiali più utilizzati all’interno delle abitazioni: esso è spesso pensato come esclusivo di progetti arredativi di lusso sebbene possa diventare parte di qualsiasi tipo di soluzione. Quali sono le tipologie di marmo più utilizzate nell’arredamento? Cerchiamo di dare qualche risposta.

Materiale resistente ed elegante

La prima cosa da sottolineare è che il marmo riesce, a prescindere dall’uso che se ne fa, a donare all’ambiente eleganza e raffinatezza. Non importa se viene utilizzato per ripiani e piani dei mobili, accessori o addirittura pavimenti: non è un caso che per centinaia di anni sia stato utilizzato per decorare templi, palazzi regali e nobiliari.

Questa pietra naturale è il top della ricercatezza dal punto di vista estetico e le sue caratteristiche fisiche ne fanno uno dei materiali più ricercati per resistenza e facilità di lavorazione. All’interno di una cucina, ad esempio, possedere un piano cottura o un lavandino in marmo rende l’ambiente più elegante e consente di poter contare su piani di lavoro di una certa caratura e difficili da rompere. Certo, in questo caso specifico, essendo il marmo abbastanza poroso, il consiglio è quello di trattarlo ciclicamente con dei trattamenti per renderlo impermeabile.

Marmo è anche sinonimo di luminosità: la pietra è infatti lucente e soprattutto se utilizzata nei rivestimenti delle pareti può favorire l’illuminazione generale del vano. Qualsiasi sia l’uso di questo materiale è innegabile che consenta di dare l’ambiente il giusto tono con estrema semplicità.

Tipologie di marmo più usate

Il marmo è pratico, bello resistente: ma quali tipologie sono maggiormente utilizzate nell’arredamento? Il marmo bianco di Carrara è sicuramente il più famoso e il più richiesto, non solo in Italia ma nel mondo: si tratta di una pietra molto pregiata di colore bianco con contrasto di piccoli cristalli colorati al suo interno: è perfetto per aumentare la luminosità degli ambienti ed è adatto a qualsiasi metratura. Vi è poi il marmo arabescato, originario delle Alpi Apuane versiliesi, che è di colorazione bianca con venature di grigio scuro: è uno dei più amati è viene usato principalmente per l’arredamento di interni.

Anche il marmo verde delle Alpi ha trovato una sua nicchia importante di mercato: esso viene estratto in Val D’Aosta ed è caratterizzato da un generale colore verde scuro contaminato da venature più chiare. Tra i più utilizzati in arredamento vi è il marmo Nero d’Africa, dalla  colorazione nera con dei granuli tendenti al grigio. E’ particolarmente amato come materiale per le pavimentazioni di lusso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>