Marmo in bagno, ecco perché

di Valentina Cervelli Commenta

Il marmo è un materiale di pregio e resistente che sta riconquistando nel 2017 la palma di elemento più utilizzato per l’arredo dei bagni. Il suo utilizzo, all’interno di questa stanza è praticamente infinito se si ha voglia di giocare con fantasie e colori.

Esso è infatti perfetto per essere utilizzato su pavimenti, rivestimenti, piatti doccia, vasche e lavabi, complementi d’arredo di qualsiasi tipologia e accessori di natura varia. Le motivazioni per usarlo non mancano e “imporlo” come elemento principale non risulta mai essere una perdita per coloro che lo fanno. Prima di tutto come materiale è resistente e duraturo: questo risulta essere una mano santa dal punto di vista della manutenzione.  E’ in grado poi di dare eleganza ed un certo tono all’ambiente, rendendo la stanza da bagno di rappresentanza anche se nata o progettata con davvero poche pretese.

Altrettanto valido è il suo valore: è praticamente eterno. Il 2017 ha riscoperto il marmo in bagno come una tendenza, ma va sottolineato che la sua forza è senza limitazioni. Non solo: si adatta praticamente a qualsiasi mobilio venga inserito e aiuta, soprattutto se usato per il pavimento o le pareti ad ottenere una maggiore luminosità di tutto l’ambiente. Le tipologie a disposizione sono moltissime sul mercato e se si ha intenzione di arredare con le stesse il bagno puntare su rosa pallido, grigio chiaro, o addirittura verde petrolio, antracite ed rosso scuro può rivelarsi il tocco magico. Insomma, non bisogna avere paura di osare in questo campo, soprattutto se si vuole un arredo bagno originale ed unico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>