Marmo, come usarlo in casa

di Valentina Cervelli Commenta

Il marmo è uno dei materiali più affascinanti e costosi che possano essere impiegati per l’arredamento di una casa: uno dei maggiori errori che si possano fare è quello di limitarne l’utilizzo al bagno o in cucina. Vediamo insieme cosa si può fare davvero con questo materiale incredibile.

Tutti quanti noi abbiamo ben presente quanto possa essere esteticamente incredibile una lastra di marmo: poco importa che sia legato ad un ripiano in cucina o faccia pare di complementi d’arredo in bagno. Per quanto molte case lo presentino come materiale principale dei pavimenti, non sempre esso viene utilizzato al massimo. Una delle sperimentazioni più importante legate al marmo è legata alla luce ed ai giochi che con la stessa si possono ottenere: per quanto siamo abituati a pensare a questo tipo di commistioni pensando a vetro e plastica, anche il marmo può dare modo di creare piacevoli effetti, soprattutto attraverso creazioni di design.

Utilizzato come materiale di costruzione di mobilio il marmo può rivelarsi molto versatile: è tra i preferiti per ciò che concerne i tavoli da cucina e da inserire in salone, divenendo il fulcro principale dell’arredamento della stanza. Basta la sua presenza per valorizzare il tutto.  E se questo non  sembra abbastanza o non si vuole stravolgere troppo quello che è lo stile già presente in casa, si può lavorare su accessori e soprammobili in marmo. Essi possono essere inseriti in qualsiasi ambiente ed a prescindere dalla colorazione o dalla fantasia il risultato sarà sempre elegante e ricercato a prescindere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>