L,unica, la libreria in casa proprio come in libreria

di Gianni Puglisi Commenta

L,unica, non è un refuso perché si scrive proprio così, conosciuta anche come la libreria delle librerie, è un esempio di riuscitissimo progetto di architettura commerciale firmato dal designer Andrea Bonessa che, dopo un decennio buono, di destinazione professionale, ora è accessibile a tutti e può trovare posto anche nel salotto di casa. Un prodotto professionale composto da pochissimi elementi, ad altissima capienza, nato per stare in un negozio di libri che diventa scaffalatura domestica modulare, personalizzabile, trasformabile.

 

 

 

 

L,unicaè una libreria che si adatta a ogni ambiente ma soprattutto a ogni libro, al suo contenimento e alla sua leggibilità, così da poterlo ritrovare senza fatica anche tra mille altri. Assicurano i suoi ideatori che è facile da allestire e può essere montata facilmente da persone anche senza esperienza.

Essenziale, composta da pochissimi elementi, unica nel suo genere per versatilità e flessibilità, è un prodotto professionale che ora può essere acquistato online da clienti privati su lunicalibreria.com

 

 

 

 

La libreria altamente personalizzabile nei ripiani che possono essere anche inclinabili da 10 anni arreda i negozi Libraccio, una delle più conosciute e diffuse catene librarie italiane che chiese al designer Andrea Bonessa di progettare l’immagine coordinata dei suoi store. Così è sintetizzata sul sito la genesi di L,unica:

Abbiamo quindi studiato, prima di tutto, una libreria che si adattasse a ogni ambiente ma, soprattutto, a ogni libro, al suo contenimento e alla sua leggibilità, così da poterlo ritrovare senza fatica anche tra mille altri. E l’abbiamo chiamata L,unica. Essenziale, composta da pochissimi elementi, unica nel suo genere per versatilità e flessibilità.

Fonte e foto lunicalibreria.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>