Isolare pareti e tappeti per una casa a risparmio energetico

di Valentina Cervelli Commenta

Da quando il concetto di green ha “colpito” anche il settore dell’arredamento, la ricerca del risparmio energetico è diventata preponderante: e per chi non lo sa passa anche e soprattutto per l’isolamento delle pareti ed i tappeti.

 


Ma come? E’ presto detto: basta riflettere su quelli che sono gli effetti di questi due fattori. Partiamo da un presupposto: a breve, per decisione dell’Unione Europea, tutti gli edifici di nuova costruzione dovranno essere quasi a zero consumo (ECCN). Questo non significa che anche le vecchie case debbano essere rivoluzionate, ma la messa in atto di alcuni trucchi un risparmio lo può consentire.

Isolare le pareti dal freddo è uno di essi. Si potrebbe partire partendo dal ritocco di quelle che danno verso l’esterno utilizzando dei pannelli isolanti appositamente creati in polistirene o sughero: essi sono i materiali più utilizzati per le coibentazioni nell’edilizia e non mancano mai di dare ottimi risultati in tal senso. Se non si può ristrutturare la propria casa, collocare i mobili sulle pareti che danno verso l’esterno: i risultati saranno ovviamente meno sensibili, ma è un tentativo che si può fare per evitare la dispersione del calore.

Allo stesso modo, durante la stagione invernale, i tappeti possono essere utilizzati allo stesso scopo: la loro presenza non solo arreda la stanza, ma isola il pavimento dal freddo. Essi dovranno fare la loro comparsa nelle camere più vissute della stanza, favorendo una minore dispersione del calore, una minore necessità di utilizzo di caloriferi ed altri dispositivi e quindi un notevole risparmio energetico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>