Tappeti: quali sono quelli giusti per la casa?

di Valentina Cervelli Commenta

Tappeti: una delle più grandi incognite di chiunque voglia arredare la propria casa. Ne esiste uno giusto che possa adattarsi a qualsiasi stile si stia perseguendo all’interno del proprio spazio? La risposta è ovviamente positiva ma è necessario spulciare con attenzione le possibilità a disposizione.

Il tappeto è di solito un elemento perfetto per dettare lo stile alla stanza: ecco quindi che se lo stesso deve essere inserito in un contesto già completo il consiglio è ovviamente quello di adattarlo il più possibile a quello che già è stato espresso. Esempio: se ancora non si è scelto cosa si vuole inserire nella stanza da arredare non sarà un problema partire da tappeti colorati e pieni di disegni, mentre al contrario se si è arredata la propria casa con uno stile shabby chic difficilmente si potrà puntare su qualcosa che non sia in linea con colorazione ed aspetto.

Qualsiasi sia la scelta è necessario evitare il più possibile la disarmonia degli elementi. Fatto ciò si può puntare sul classico e costoso tappeto persiano tanto quanto su tappeti dagli innumerevoli ed eterogenei motivi decorativi: figure geometriche, disegni astratti, colori intrecciati. Ma anche riproduzioni di tipologie ben precise che richiamano magari particolari mattonature o decorazioni. Le opportunità sono davvero numerose, anche per ciò che riguarda la forma: essa deve essere legata nelle proporzioni ma non sul tipo di perimetro. E’ importante puntare su qualcosa che risulti comodo, lavabile, resistente al punto giusto: solo così l’ambiente nel quale verranno immessi i tappeti potrà essere davvero considerato vivibile.

Photo Credit | Giambra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>