Embroidery, la seduta è ricamata e stagionale

di Gianni Puglisi Commenta

Una serie da quattro, una seduta per ogni stagione. Si chiama Embroidery, la quaterna di poltroncine ideata dal giovane designer svedese Johan Lindstèn per rappresentare le quattro stagioni. Embroidery sta per ricamo e non a caso perché, perfetta sintesi tra tradizione e innovazione, le sedie uniscono all’antica arte del ricamo a punto croce, le tecnologie industriali di nuova generazione. Data l’unicità e complessità della lavorazione, la poltrona è proposta in edizione numerata.

 

 

 

Le quattro stagioni, dopo la sinfonia di Vivaldi, sono protagoniste della serie di sedute Embroidery ideate del designer svedese Johan Lindstèn.  Sono state realizzate grazie a macchinari elettronici in grado di ripetere il procedimento manuale del punto croce con filo di lana.

 

 

 

In un perfetta sintesi fra la tradizione del ricamo tramandata nei secoli e le tecnologie industriali di nuova generazione, le quattro sedute sono caratterizzate dalla scocca in massello di frassino e dal  decoro dello schienale che riproduce altrettante scene di paesaggio, per raccontare la natura nelle stagioni dell’anno.

 

 

Ogni sedia racconta  nello schienale un tipico paesaggio e a seconda della stagione cambia anche la struttura della stessa: la primavera accosta il disegno delle farfalle al frassino bianco

L’estate si distingue per l’eleganza dei fenicotteri esaltandone i toni cromatici con una struttura in frassino tinto rosso.

L’autunno ha come protagonisti i cervi ed è abbinato a una struttura in frassino tinto noce.

 

L’inverno accoppia un paesaggio polare con una coppia di orsi candidi in primo piano  al frassino tinto nero che fa risaltare la luminosità dell’insieme.

In ogni poltroncina lo schienale è ampio e avvolgente. La seduta è ergonomica per offrire il massimo confort.


Il designer svedese Johan Lindstèn così descrive il progetto:

Il ricamo è stato un segno di ricchezza e lo stato in molte culture. Dalla Cina antica, al mondo islamico medievale all’Europa barocca, da 8000 anni, la tecnicasi è trasmessa di generazione in generazione. La poltrona Embroidery è un’interpretazione attuale e dichiarazione d’amore per il ricamo.

 

 

Grazie alla tecnologia moderna – conclude Johan Lindstèn  –  è stato possibile realizzare questo tradizionale tecnica abbinandola al senso estetico del presente. Il ricamo è parte di una fusione in cui arte, fotografia, design e funzionalità sono ugualmente mescolati per creare una bella poltrona.

 

 

 

 

Fonte e foto cappellini.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>