Cucina Obliqua Ernestomeda

di Sara Commenta

La nuova cucina Obliqua Ernestomeda ci conquista con un design equilibrato ed essenziale ma che non nasconde il proprio carattere, anzi lo esalta proprio attraverso la scelta di linee pure, capaci di intersecarsi creando composizioni sempre originali.

La scelta del nome già svela qualcosa delle caratteristiche di questa cucina che gioca con le asimmetrie dei tagli di ante e top per caratterizzare l’arredo di un ambiente quale la cucina che è il cuore stesso della casa.

Gli accostamenti tra materiali, finiture e volumi vanno tutti nella medesima direzione, la creazione di linee inconsuete, sempre piacevoli e regolari ma altrettanto particolari nel colpo d’occhio che generano incontrandosi tra loro.

Il design di fondo è sempre rigoroso e si sceglie di puntare su una grande continuità cromatica proprio per lasciar spiccare la linea pura. Unica è la finitura che caratterizza ante, top, gole e zoccoli. Volendo però si può giocare con finiture contrastanti per il tavolo integrato. La più bella tra le proposte è quella in legno massello Deluxe che dà all’insieme un tocco caldo e accogliente, smentendo – almeno in parte – il grande rigore formale del resto della cucina.

Nonostante questa grande purezza della linea non si rinuncia alla cura del dettaglio, sempre artigianale, né alla ricerca del materiale. I legni per esempio provengono da vecchie traversine ferroviarie non utilizzate, recuperate da vecchie rimesse e utilizzate nella loro forma naturale, con le venature tipiche del legno volutamente a vista, le variazioni di colore dovute al tempo mantenute integre.

Tra le finiture è possibile scegliere opzioni molto tecnologiche come il FenixNTMTM o la biomalta. Questo materiale nasce da una resina acrilica estremamente resistente e assai versatile perché si può utilizzare su fondi molto diversi, dal legno al marmo, dall’alluminio all’acciaio inox.

Quanto alla funzionalità, invece? Il piano di lavoro è molto ampio mentre le ante sono facili da aprire per accedere con grande praticità agli stipetti grazie all’uso di gole verticali e alla sagoma obliqua che le caratterizza. Alle strutture di base si possono poi aggiungere le armadiature Indoor, tutte personalizzabili con schienali dalle svariate finiture, prese elettriche removibili e ripiani estraibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>