Arredo di design ipertecnologico: conosciamolo

di Valentina Cervelli Commenta

Forse lo shabby chic è la tendenza più diffusa dell’anno con tutto quello che ne consegue, ma ciò non significa che sia l’unico stile esistente: sempre più persone stanno infatti concentrando la propria attenzione sul design ipertecnologico.

Non deve stupire questo: sempre più marchi d’arredamento stanno offrendo ai propri clienti delle soluzioni che mixano in maniera perfetta linee moderne e tecnologia in grado di gestire la loro vita in modo altrettanto valido. Non proprio domotica portata all’estremo ma nei mobili dalle linee importanti e la la dotazione tecnica alta. Ovviamente questo non è relativo solo alle abitazioni in senso stretto, ma anche ad hotel, uffici, sale d’attesa e ristoranti. I mobili di design sono la scelta perfetta per questo tipo di ambientazioni, soprattutto se si vuole ricreare un ambiente di rappresentanza valido ed in grado di esprimere potere e solidità.

Il design ipertecnologico applicato all’arredamento di interni essenzialmente una lotta ideale contro la banalità di scelte troppo comuni. Ovviamente bisogna valutare bene ciò che si inserisce all’interno delle stanze che si arredano, l’esagerazione è inaccettabile anche in questo caso. Vero è che attraverso questa tipologia di approccio difficilmente si può accadere nell’errore di ritrovarsi a combattere con troppi stili e disordine estetico.

Di solito le linee offerte dei vari brand per ciò che concerne il design ipertecnologico riescono a coniugare gusto estetico moderno e comfort condendo il tutto con alta funzionalità. Si tratta di vere e proprie opere d’arte perfette per lasciare il segno. Non bisogna avere paura di osare in questo caso: l’importante è gestire bene gli spazi trovando un equilibrio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>