Come arredare un ufficio spendendo poco

di Valentina Cervelli Commenta

Come arredare un ufficio spendendo poco? Non tutti hanno grandi possibilità economiche da sfruttare per rimodernare il proprio angolo lavoro: ecco quindi qualche consiglio per modificare l’aspetto del vano senza troppo sforzo o spesa.

Per prima cosa le pareti: esse sono la parte più facile da approcciare quando si tratta di ristrutturare o arredare un ambiente. Con la giusta tonalità di colore (puntare a freschezza e luminosità è il must do, N.d.R.) si possono ottenere ottimi risultati senza spendere molto: si tratta infatti di un’azione che con un pizzico di attenzione ed i rulli ed i pennelli giusti può rientrare senza problema nello modus “fai da te“. Attenzione in questo caso a stuccare dove necessario ed a scartavetrare in modo tale che la pittura possa aderire nel modo giusto alla parete.

Per ciò che concerne i mobili vi sono tre soluzioni differenti se si ha la necessità di spendere poco: la prima è quella di acquistare il materiale e costruirli da soli, ma si tratta di qualcosa che funziona essenzialmente se si è falegnami o davvero bravi nel fai da te. Le opportunità più praticabili sono l’acquisto di un usato garantito che consenta di comprare un buon mobile ad un prezzo competitivo o affidarsi alle grandi catene come Ikea che offrono ai propri clienti dei complementi di arredo a costi davvero interessanti, sebbene vi sia la “pecca” di doverli montare da soli.

Lo stesso discorso vale per l’illuminazione e la dotazione tecnica: è consigliato acquistare all’ingrosso o affidarsi a negozi dell’usato validi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>