Arredare con la juta, cosa scegliere

di Valentina Cervelli Commenta

Cosa si può scegliere per arredare con la juta in modo soddisfacente? Vero che lo stile ha il suo peso, ma vi sono dei complementi perfetti da poter utilizzare in tutta tranquillità per ottenere dei risultati interessanti ed adatti a qualsiasi idea di casa si voglia presentare.

Ricordiamo per prima cosa che la juta è un tessuto naturale grezzo che di solito viene utilizzato per dare vita a sacchi in grado di conservare cibi e materiali: sempre di più però designer e semplici appassionati la stanno usando come materiale di riciclo per dare vita a complementi d’arredo originali da inserire nel proprio schema di arredamento. Un esempio? I cuscini. Si sa quanto essi siano perfetti per arredare saloni e stanze da letto:  in questo caso parliamo di qualcosa che porta con sé il “sapore” dell’America Latina da cui hanno origine e che evocano quelle ambientazioni e calore. Essi sono perfetti per lo stile shabby chic e per coloro che amano l’etnico.

Anche i centrotavola in juta sono un complemento di home decor molto apprezzato. Essi si adattano perfettamente ad essere inseriti in una cucina o in una sala da pranzo rustica. La cosa divertente è che nonostante si tratti di materiale praticamente grezzo essi regalano all’ambiente un tocco di classe. Sulla stessa linea devono essere considerate anche le tovaglie di juta, originali e perfette per essere accompagnate da vasi fioriti. E per quanto possa sembrare forse un po’ esagerato se non le si è provate direttamente, anche le tende di juta dovrebbero poter contare su un piccolo spazio di utilizzo per arredare.

Non solo rappresenterebbero una scelta di tipo green ma sono in grado di creare un ambiente interessante grazie alla loro colorazione ed al modo in cui filtrano la luce.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>