Arredare la casa con gli specchi

di Anna Maria 4

Sarà perchè sono una donna, e le donne sono notoriamente vanitose, ma a me piacciono tantissimo gli specchi. Trovo che siano dei complementi d’arredo indispensabili in una casa, perchè arricchiscono gli ambienti e riflettono la luce. Alcuni specchi devono essere posizionati in posti specifici per scopi specifici, come nel caso del bagno. Più in generale però, gli specchi d’arredo sono una buona alternativa per arredare un ambiente, anche perchè ne possiamo trovare di tantissimi tipi, con o senza cornice, singoli o affiancati, in stile moderno o pezzi d’epoca. Gli specchi  riflettono la luce, ravvivano gli ambienti e hanno la capacità di valorizzare lo spazio circostante perchè lo decorano e riflettendo quello che lo circonda contribuiscono a far apparire più spaziosi gli ambienti.

Personalmente, nella stanza da letto ho fatto in modo da avere un grande specchio, lungo abbastanza da vedere la mia immagine quasi per intero. Specchi di questo tipo in genere si mettono in luoghi nascosti, ad esempio dentro un’anta dell’armadio ma io trovo che se scelti con attenzione, possono diventare un buon elemento dell’arredamento della stanza. Bellissimo lo specchio Ikea Levanger, che se costruito con la combinazione di tre specchi legati dalle cerniere, può anche diventare un separè per la camera da letto. Un’ottima soluzione a un prezzo abbordabile: solo 165 euro.

Un altro tipo di specchio decorativo è quello di dimensioni più ridotte e senza cornice, che può decorare una parete proprio perchè lo potete posizionare nel modo più creativo oppure comporlo insieme ad altri specchi in forme originali. In questo caso è importante la scelta del punto migliore per il loro posizionamento: l’ideale sarebbe su una parete di colore acceso. Bellissimi ad esempio, gli specchi firmati Francois Ghost di Kartell, coloratissimi e con cornici realizzate in policarbonato trasparente o colorato con sezione ad ala di gabbiano. Si possono appendere sia sul lato orizzontale che su quello verticale. Pensati per essere trasparenti, riprendono i colori dei vetri di Murano.

Un’ulteriore possibilità di decorazione è data dai mini-specchi e da quelli adesivi, facili da posizionare ovunque si voglia. Un esempio? Gli specchi Ikea Honefoss, che si possono posizionare uno vicino all’altro per creare lo specchio delle dimensioni e della forma che preferite.

 Gli specchi hanno anche un effetto positivo sull’illuminazione degli ambienti: se collocati in luoghi dove la luce naturale è meno intensa, hanno l’importante capacità di aumentare la luminosità degli spazi tendenzialmente bui. Appoggiare semplicemente un grande specchio ad una parete renderà l’intera stanza imponente, questa è la soluzione che ho adottato in casa per ingrandire lo spazio ristretto dell’ingresso: una porta con gli specchi al posto dei vetri infatti, ingrandisce l’ambiente e lo decora. Consultate la bellissima galleria di immagini dell’azienda Riflessi, che propone delle soluzioni moderne e raffinate per la sua collezione di specchi.

Uno specchio ben posizionato può essere anche un’ ottima soluzione nel caso in cui abbiate bisogno di nascondere qualche imperfezione delle pareti di casa, In questo modo il vostro ambiente acquisterà un tocco di originalità e nel frattempo, il problema pratico dell’imperfezione si potrà risolvere adottando un metodo davvero creativo!

Photo Credit| Ikea, Kartell, Riflessi

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>