Arredamento Ikea nello spazio?

di Valentina Cervelli Commenta

Arredamento Ikea nello spazio? Talvolta alcune notizie suonano così particolari da non sembrare neppure vere: eppure i mobili svedesi potrebbero davvero essere utilizzati nello spazio. Magari in insediamenti lunari o su Marte.

Viaggio su Marte per Ikea

Sebbene sembri attualmente un po’ prematuro pensare ad eventuali insediamenti vivibili dall’uomo per lo spazio, non è mai troppo presto per dare vita a idee importanti che possano adattarsi ad ambienti di una certa importanza e difficoltà. Spesso si sostiene che Ikea sia uno dei pochi brand in grado di creare delle soluzioni perfette per qualsiasi piccolo spazio: e forse questa idea non è del tutto sbagliata visto che davvero alcune soluzioni di design messe a punto dall’azienda potrebbero trovare spazio…nello spazio.

A quanto pare tutto sarebbe iniziato qualche tempo fa, quando Ikea ha selezionato la designer Christina Levenborn per un periodo all’interno della Mars Desert Research Station. Non tutti sanno che si tratta di una base situata nel deserto dello Utah costruita per simulare il più possibile le condizioni di vita su Marte al fine di comprendere quanto una persona potrebbe resistere in condizioni di vita differenti da quelle della Terra ed al contempo mettere a punto soluzioni che potrebbero essere utili sia sul nostro pianeta che su quelli da esplorare.

Come nascono i mobili marziani per Ikea

Quello che è partito come un tentativo di ricerca di ispirazione per arredi che si adattassero ad appartamenti molto piccoli, si è poi trasformata in una collezione di piccoli oggetti IKEA ispirati all’ambiente marziano simulato e in seguito in una collaborazione tra la designer e la base per dare vita ad un ambiente più vivibile. Insomma, Ikea ha rivisto secondo la sua logica l’arredamento del simulatore rivisto in modo tale di dare ai propri abitanti la sensazione di sentirsi in casa propria creando una privacy che prima mancava. Come? Con arredi multiuso e pratici adatti ad essere usati anche in spazi molto ristretti.

Ovviamente questo si è trasformato in mobili ed accessori che si adattano perfettamente alla vita terrestre, tanto a quella “spaziale” e che potranno rappresentare la base di quelli che saranno gli ambienti che verranno abitati da coloro che per primi dovranno vivere nelle potenziali basi marziane o lunari nel caso le stesse venissero davvero costruite. I complementi di arredo, per assolvere alla loro missione devono essere in grado di rendere più semplice la vita di chi li utilizza: poter contare su pezzi di pregio e versatili anche nello spazio potrà rivelarsi un ulteriore sostegno per i pionieri che li utilizzeranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>